Post

Visualizzazione dei post da gennaio 27, 2013

COME VIVERE POSITIVAMENTE LA RABBIA>

Immagine
La rabbia è un sentimento che possiamo imparare e gestire: fa parte di uno tra i più importanti esami da superare nella scuola della vita. Negarla non impedisce la sua manifestazione, reprimerla conduce inevitabilmente a somatizzazioni, mentre esternarla provoca sensi di colpa. Allora come gestirla 'positivamente' e trasformarla in una forte energia?
Ho elaborato un insieme di metodi che ho sperimentato prima personalmente e successivamente durante sedute individuali e seminari, e ora li condivido con voi:
1) Consapevolezza della rabbia.
prendi coscienza delle cose che ti fanno normalmente arrabbiare (scoprirai che hanno tutte la medesima radice: la colpa).
*
Per una settimana, al termine della tua giornata (o non appena hai un attimo di tempo) scrivi: "Oggi mi sono sentito arrabbiato quando... perché...". *
Al termine della settimana rileggi quanto hai scritto: osserva le situazioni che ti hanno portato il sentimento della rabbia e sottolinea tutte quelle che sono …

PENSIERO

Immagine
Forse un giorno scoprirò che anche io ti facevo del male, con tutto quel mio amore, con tutta quella voglia di perdere la testa, con tutta quella dolcezza, con tutto quel voler sentire la vita continuamente. Forse tu volevi solo startene tranquillo, e con me non potevi.

Con me non si può...

(S.Casciani)

Immagine
La vita diventa complicata, le circostanze ci separano, le decisioni determinano il nostro destino.
Ma il tuo cuore ti mostrerà sempre la direzione.
(Kristin Harmel)

CRESCITA PERSONALE E FELICITA'

Immagine
Cos’è   la   crescita   personale   se   non   una   delle   tante   strade   per
raggiungere la felicità? Beh… questa almeno è la promessa di molti guru del
settore; eppure, nonostante io abbia una visione dello sviluppo personale un
po’  diversa  da  quella  spesso  dominante,  sono  convinto  che  la  crescita
personale  sia  effettivamente  un  ottimo  strumento  per  il  raggiungimento
della felicità.
Voglio  allora  proporti  i  6  metodi  scientificamente  dimostrati  (che
paroloni!) per trovare la vera felicità.

6 modi scientifici per trovare la vera felicità
La felicità non è un’utopia, ma un’emozione che possiamo vivere ogni
giorno,  applicando  metodi  che  hanno  dimostrato  scientificamente  la  loro
efficacia. 

“Non  esiste  un  sentiero  verso  la  felicità.
La felicità è il sentiero. "

Wayne Dyer. 

Per   decenni,   i   guru   della crescita   personale hanno
promesso di svelare la formula della felicità. Ma negli ultimi
anni, ai libri, più o meno seri, che trattano l…

DANTE E I TEMPLARI - UNA COMUNE RICERCA DEL DIVINO

Immagine
Molto è stato detto sui contenuti velati di interesse politico ed esoterico sapienziale delle opere di Dante Alighieri. Per nominare i più importanti basterà citare i lavori di Rossetti e Aroux, di Valli e Guénon. Dante, come appartenente alla cerchia dei Fedeli d’Amore, ghibellino convinto e critico del papato dei suoi tempi, incorse nelle note vicende politiche fiorentine tanto che il suo impegno politico gli valse anche una condanna a morte, che fortunatamente i fiorentini non riuscirono a eseguire. Va subito detto che contrariamente a quanto dice Rossetti, Dante rimane sempre il cristiano cattolico immerso nello spirito del suo tempo. Anche se non ebbe sempre un rapporto facile con la chiesa,  mostra una costante ricerca della ortodossia. Questo venne riconosciuto con l’enciclica "In praeclara" del 30 aprile 1921 di papa Benedetto XV, in cui per la prima volta una persona non elevata all’onore degli altari ebbe il riconoscimento di una enciclica. Dante es…

NOTE SULLA SIMBOLOGIA DEL RAMO D'ORO

Immagine
Di William Turner - en:image:Golden bough.jpg linked from en:The Golden Bough originally uploaded by en:user:Isis on Sep 24, 2002http://www.tate.org.uk/art/artworks/turner-the-golden-bough-n00371, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=302911

NOTE SULLA SIMBOLOGIA DEL RAMO D'ORO
Giuseppe Alvaro

"Renderò il deserto un lago d'acqua     e la terra arida una fontana.     Nel deserto pianterò il cedro, l'acacia,     il mirto e  l'olivo selvatico...     Isaia, 41, 18-19"
Pochi archetipi hanno esercitato nel tempo un fascino così profondo e fecondo come quello dell' Albero, il cui simbolismo è diffuso virtualmente in ogni cultura umana. Pur se la trattazione esaustiva del suo significato esoterico e dei suoi innumerevoli miti va ben oltre le possibilità di questa tavola, merita di essere ricordato che l'albero, come l'uomo stesso, è dotato di una duplice natura, terrena e celeste, e simboleggia quell' asse del mondo ponte…

IL "FAUST" DI GOETHE -La sepoltura di Faust

Immagine
IL "FAUST" DI GOETHE -La sepoltura di Faust
di Rudolf Steiner
L'essenza dei Lemuri, dei Diavoli Grassi e dei Diavoli Magri

Vorrei ora riportare alla memoria quel capitolo del mio libro “Iniziazione” dove si parla del “Guardiano della Soglia”: lí troverete esposto il fatto che le singole facoltà animiche abitualmente unite nella coscienza ordinaria, a causa dello sviluppo di un individuo si separano: pensare, sentire e volere si separano uno dall’altro. Inoltre sappiamo che Mefistofele, riguardo alla propria natura, è rimasto al grado dell’evoluzione lunare: egli ancora si fonda, nella sua concezione pratica della vita, sull’epoca lunare.  Tra le caratteristiche di quell’epoca vi è anche però il fatto che gli elementi costitutivi dell’uomo erano ancora separati, non si erano ancora riuniti per mezzo dell’Io. Se dunque Mefistofele si vuole impadronire a suo modo della parte spirituale di Faust, è necessario che lo faccia in tre tempi: dovrà prima impadronirsi dell’element…