Post

Visualizzazione dei post da marzo 3, 2013

LE PROFEZIE DEL RAGNO NERO PER IL 2013

Immagine
2013 - Il rientro del Profeta

L’ultima foglia si è staccata dal ramo.

E il ramo è diventato secco.

E il ramo viene consegnato alla terra affinché lo trasformi in polvere.

L'ombra del Profeta rimarrà nei cieli per sette lune. E per sette lune si vedranno turbamenti e prodigi.

La voce si è spenta. E rimasto il deserto e sono rimasti i caro­vanieri senza meta.

L’uomo è rimasto orfano e non lo sa. Suonate le campane. Piangete sulle ombre calanti, perché la notte si addensa sugli spiriti.

Beati coloro che finiscono il tempo della semina, perché si approssimano al raccolto. Beati coloro che incontrano la notte, perché vedranno la vera luce.

Beati coloro che depongono il vestito di carne, perché risorgeranno nello spirito. Beati coloro che lasciano la prigione terrena, perché troveranno la libertà.

Beati coloro che sanno attendere con serenità il grande abbraccio, perché dolcemente passeranno il fiume.

Beati coloro che all'appuntamento si presenteranno ignudi, perché saranno luss…

Come diventare membri degli Illuminati

Immagine
Come diventare membri degli Illuminati
Mentre l'ormai nota crisi imperversa in tutto l'Occidente (probabilmente indotta dai "poteri forti" che dicono di sostenerci) senza lasciare via di scampo alla maggioranza meno abbiente, viene diffuso in rete un messaggio video a dir poco sconcertante. Un invito che sottintende la soluzione meno problematica per tutti: affiliarsi ai potenti e diventare lo strumento di realizzazione del Nuovo Ordine Mondiale.
Messaggio che non lascia presagire nulla di rassicurante. Da chi arrivano queste lezioni che illustrano, oltre al progetto visionario dell'Elite, nuove opportunità di "occupazione"? Ma dalla fantomatica ILLUMICORP, che tanto ha a cuore il futuro dell'umanità!

Riflettere sui tempi che stiamo vivendo, riconoscere gli inganni e le manipolazioni a cui siamo costantemente sottoposti e comprendere il vero movente di chi afferma di agire nell'interesse collettivo, sono doveri che ognuno di noi dovr…

GNOSI: LA PREGHIERA E LA LEGGE DEL KARMA

Immagine
IL RAPPORTO CON L'ASSOLUTO
LA PREGHIERA Nell'affrontare questo tema particolarmente complesso, l'esigenza di estrema sintesi che ci siamo proposti riduce il problema a una serie di precise domande, a cui cercheremo brevemente di rispondere: 1) Cos'è la preghiera? 2) Perché si prega? 3) Quando si prega? 4) Dove di prega? 5) Come si prega?
Cos'è la preghiera
La preghiera è un mezzo per comunicare con il nostro Maestro Interiore (cioè l'Intimo, l'Atman, la nostra Anima), con il nostro Essere Interno (l'Atomo del Padre e della Madre), con le Gerarchie celesti (Maestri e Angeli), con il nostro Reale Essere (cioè con la nostra Monade, ovvero con il nostro Padre Eterno Cosmico Individuale), con l'assoluto (il Padre Eterno Cosmico Comune).
Cercheremo anche di definire la preghiera con le parole del monaco cristiano Giovanni Vannucci: "Il regno dei cieli è l'immenso spazio cui approda l'uomo che prega. La preghiera non è domanda, né imp…

ALTRO SIMBOLISMO DEL CORVO

Immagine
Cornacchia e Corvo:
Il simbolismo della cornacchia e quello del corvo sono molto simili nella tradizione celtica e verranno quindi trattati assieme. In genere sia la cornacchia che il corvo vengono associati alle dee irlandesi della battaglia Nemain, Bodb-Macha e Morrigan-Modron e alla dea gallese Branwen, mentre il corvo è un uccello tipico degli dèi Bran e Lugh e di Nantosuelta (detta anche «dea della colomba»).
Diverse leggende di molti popoli anche distanti fra loro narrano che in origine il colore delle piume del corvo fosse bianco. Un corvo bianco appare nel mito celtico gallese che parla di Branwen, sorella di Bran, ed esiste un racconto irlandese a questo proposito riferito a Lugh, dio accompagnato da due corvi.
Si narra che il corvo, in origine dal piumaggio bianco, era l'uccello favorito del dio Lugh e che questi gli aveva lasciato il compito di sorvegliare una giovane fanciulla incinta, amante del dio, affinché nessun mortale potesse giacere con lei. Ma dura…

Le Sette Torri del Diavolo

Immagine
Le Sette Torri del Diavolo In una lettera del 19 maggio 1936 a Vasile Lovinescu (alias Geticus) René Guénon affrontava il tema delle “sette torri del diavolo”, una delle quali (quella degli Yazidi, in Mesopotamia) era stata descritta da W. B. Seabrook in un libro di viaggi uscito alcuni anni prima e già recensito dallo stesso Guénon.
Le “torri del diavolo”, aveva spiegato quest’ultimo, sono “centri di proiezione delle influenze sataniche nel mondo” e costituiscono una parodia dei sette “poli”, ossia dei vertici della gerarchia spirituale subordinati al Polo Supremo; in altre parole, le “torri del diavolo” sono i centri controiniziatici dei “santi di Satana”, che pretendono di contrapporsi ai centri iniziatici dei “santi di Dio”.
Tra gli argomenti di cui trattano gli autori detti “tradizionali”, le sette torri del diavolo costituiscono forse quello che più può apparire fantasioso agli occhi di coloro poco avversi a condividere la loro visione.
Lo stesso René Guénon non ne …

ADORATORI DI GUFI (BOHEMIAN CLUB)

Immagine
-[ Prologo ]-
Gufi qua, gufi là,
ma non li troverai;
Gufi qua, gufi là,
forse poi ti perderai.

Gufi di qua, gufi di là,
loro ti vedono sai;
Gufi di là, gufi di qua,
ma dove sono chissà.
Sì, lo ammetto, ho usurpato il ritornello di una sigla del cartone animato dei puffi. Ma mi pareva ci potesse stare bene, in questo folle mondo dove miliardi di persone vivono schiavizzate -- spesso a loro insaputa e addirittura con la loro approvazione (Huxley docet) -- da un manipolo di personaggi che potrebbero trovare posto solo in un cartone animato, appunto.
Gente da cartoon, che però -ahinoi- ha il potere di interferire pesantemente nelle nostre vite tramite il controllo della politica, dell'economia, del cibo, dell'energia, delle armi e della salute.
Benvenuti nel Mondo Nuovo.


-[ Adoratori di gufi ]-
Ogni anno, a luglio, personalità di altissimo livello politico ed economico vengono invitate al Bosco Boemo (Bohemian Grove), in California, per quella che potrebbe sembrare una festicciola …

SIMBOLISMO DEL DELFINO

Immagine
Il delfino Vittorio Broglio Come primo simbolo, il delfino, tra i più conosciuti abitanti del mare per la sua bellezza ed intelligenza. Un animale con un significato simbolico antico e profondo: da scoprire.

Le radici del simbolo "delfino", sono molto antiche, nascono nella mitologia greca, continuano nella cultura scientifica antica ed arrivano all'immaginario religioso cristiano, fino ai tempi moderni. Sicuramente si può collocare il delfino tra i grandi animali simbolici: l'aquila, il leone, l'unicorno, l'elefante, la fenice, l'orso, il lupo, il cavallo e l'ape.

Le culture orientali, pure rappresentano il delfino come simbolo: compare nella cultura indico-vedica, dove però viene fatta confusione, per questioni lessicali, tra delfino e ricci di mare. Il mito inizia nel Mediterraneo, nel mare tra la Grecia e Creta, durante la cultura minoica e greco-arcaica, dalle quali vengono le prime rappresentazioni del delfino. In quel perio…

IL SIMBOLISMO DEL CORVO E DELLA CORNACCHIA

Immagine
Cornacchia e Corvo: Il simbolismo della cornacchia e quello del corvo sono molto simili nella tradizione celtica e verranno quindi trattati assieme. In genere sia la cornacchia che il corvo vengono associati alle dee irlandesi della battaglia Nemain, Bodb-Macha e Morrigan-Modron e alla dea gallese Branwen, mentre il corvo è un uccello tipico degli dèi Bran e Lugh e di Nantosuelta (detta anche «dea della colomba»).
Diverse leggende di molti popoli anche distanti fra loro narrano che in origine il colore delle piume del corvo fosse bianco. Un corvo bianco appare nel mito celtico gallese che parla di Branwen, sorella di Bran, ed esiste un racconto irlandese a questo proposito riferito a Lugh, dio accompagnato da due corvi.
Si narra che il corvo, in origine dal piumaggio bianco, era l'uccello favorito del dio Lugh e che questi gli aveva lasciato il compito di sorvegliare una giovane fanciulla incinta, amante del dio, affinché nessun mortale potesse giacere con lei. Ma dur…

PENSIERO

Immagine
"Ciò che è fuori è anche dentro; e ciò che non è dentro non è da nessuna parte".
"Per questo viaggiare non serve. Se uno non ha niente dentro, non troverà mai niente fuori. È inutile andare a cercare nel mondo quel che non si riesce a trovare dentro di sé".
   TIZIANO TERZANI 

PENSIERO

Immagine
Non ti chiedo miracoli o visioni,  ma la forza di affrontare il quotidiano. Preservami dal timore di poter perdere qualcosa della vita. Non darmi ciò che desidero ma ciò di cui ho bisogno. Insegnami l’arte dei piccoli passi.
Antoine-Marie-Roger de Saint-Exupéry

PENSIERO DEL 9 MARZO 2013

Immagine
Pensiero del giorno sabato 9 marzo 2013.

"Ciascuno deve sforzarsi di coltivare almeno una qualità (il
rispetto per gli altri, il buonumore, la perseveranza, la
stabilità, la gratitudine, il senso dell’ordine, il senso
estetico ecc. – ve ne sono tantissime!) sapendo che, grazie a
quella qualità, non solo si purifica e si illumina
l’atmosfera, ma inoltre si influenzano beneficamente gli esseri
che si incontrano, diventando per loro un modello. Diventare un
modello per le persone che si frequentano è sicuramente
difficile, ma vale la pena tentare. Esaminatevi attentamente, e
cercate di individuare quali fra le vostre qualità possano
consolidarsi, svilupparsi, affermarsi.
Cosa ci può essere di più terribile che dover abbandonare un
giorno la terra senza aver fatto qualcosa di buono per gli altri?
Fortunatamente il Creatore ha posto nel cuore umano il desiderio
di rendersi utili. Tutto ha inizio con il bisogno di sostenere la
propria famiglia, i propri amici, il proprio Paese. Questo …
Immagine
Le porte interiori
meditazioni quotidiane
9 marzo

Imparare a donare agli altri servendoli servirà a schiudere il tuo cuore e a
mantenerlo ricettivo. Tanto più liberamente e gioiosamente tu doni, tanto
più sei ricolmo d'amore e sei in grado di attirare a te l'amore. Più dai
amore più ne ricevi: è la legge. Non scoraggiarti mai se l'amore non ti
viene ricambiato immediatamente, sappi semplicemente che prima o poi ciò
avverrà, e fai perciò in modo che l'amore scorra senza sosta, poiché esso
non accetta mai un "no" come risposta. L'amore non viene mai sconfitto.
L'amore non è come una lumaca, non si ritira mai nel suo guscio quando lo si
respinge o lo si rifiuta: porge l'altra guancia e continua ad amare. Sei in
grado di fare altrettanto? Non puoi riuscirci con le sole tue forze, ma con
Me puoi fare qualsiasi cosa.
Ricorri al Mio aiuto in qualunque momento ed esso non ti verrà mai negato:
scoprirai di poter amare, amare e continuare ad amar…

PENSIERO QUOTIDIANO

Immagine

Il mistero dei rosacroce. E la Rosa Rossa.

Immagine
Il mistero dei rosacroce. E la Rosa Rossa.




1. Premessa. 2. I Rosacroce. 3. La Rosa Rossa o Golden Dawn. 4. Il problema dei Rosacroce. Il rapporto con il Cristianesimo. 5. Gli omicidi della Rosa Rossa. 6. Il sistema della Rosa Rossa. 7. La Rosa Rossa nel cinema nella letteratura e nelle arti. 8. Conclusioni. Il mistero dei Rosacroce. 9. Bibliografia.

1. PremessaAbbiamo spesso parlato in questo blog dei delitti della Rosa Rossa. A partire dai delitti del mostro di Firenze, per passare da Pantani, Fois, Cogne, Erba, Garlasco, Meredith. Vediamo quindi cos’è e come funziona questa organizzazione.
Prima di capire cosa è oggi, e come essa agisca nella politica e nella finanza, dobbiamo partire dai RosaCroce, per poi parlare specificatamente della Rosa Rossa e imparare a riconoscerla nella politica quotidiana, ma anche nella cronaca.
E’ necessario, per capire bene alcune delle problematiche, leggere anche il nostro articolo “Il trattato di Lisbona e i suoi antecedenti storici e cu…