AFORISMI E CITAZIONI DEL LUNEDI' SERA TRA UN SORRISO E UNA LACRIMA













 
































 






















 


Credevo bastasse mettere in ordine la camera, rassettare i vestiti sparsi in giro. Deporre le scarpe e le borse al proprio posto.
Fare spazio sulla scrivania e svuotare il cestino della spazzatura.
Il letto, bisogna rifare il letto forse, non vi è camera in ordine senza un letto ben rifatto.
Invece no, nonostante intorno a me ci fosse l'ordine assoluto, quasi maniacale, non mi sentivo ancora a mio agio.
Il disordine era dentro di me, nella mia testa tra i pensieri che si mandavano a fanculo continuamente.
Ma dei pensieri non te ne liberi, non c'è un posto dove puoi nasconderli o far finta di non averli ne tanto meno evitare di ascoltarli.
I pensieri sono irruenti, si catapultano senza avvisare, entrano ed irrompono la quiete. 










 

“Crollo anch’io, sapeste quante volte ho toccato il fondo.
Ma il punto è che crollo per motivi e cause quasi sempre voluti da me, dalla mia ostinazione e dal mio istinto predominante e oserei dire di merda.
Per questo evito di piangermi addosso.
Aspetto che passi la bufera, ben nascosta dentro di me mentre fuori sembra esserci sempre il sereno e poi rieccomi, come se niente fosse successo, sono nuovamente, agli occhi del mondo, l’indistruttibile.” 










 


“Con il tempo e con le delusioni finisci per diventare diffidente.
Ci metterai un po’ di più ad aprirti, ad esporti, magari con qualcuno finirai per riuscirci, a fidarti nuovamente.
Riuscirai a dare ancora qualcosa di te ma lo farai con la consapevolezza che un giorno questo qualcuno se ne andrà.
Non si diventa cinici. Si diventa semplicemente realisti.” 








 










VIVA LA VITA!









 
VIVA LA VITA!










VIVA LA VITA!









VIVA LA VITA!










 VIVA LA VITA!









 
VIVA LA VITA!











 VIVA LA VITA!








 VIVA LA VITA!










VIVA LA VITA! 











LA FRASE DEL GIORNO

MAPPA

MACRO