BUON INIZIO SETTIMANA AI LETTORI DEL BLOG



Buongiorno cari compagni di viaggio sulle strade della Vita.
Oggi è una di quelle giornate che vorrei non esistessero, non prendessero corpo nella mia vita, ma, purtroppo, non lo decido io.
Fuori tira un forte vento che fa ballare e sbattere le mie campanelle allontana-spiriti e il rumore è tanto più assordante tanto è più forte il vento. Mi piace il vento, come mi piace la pioggia forte, e la nebbia, e quei paesaggi autunnali in cui splendono i rossori delle foglie che si preparano a lasciarsi trasportare dal vento.
Ma amo qualsiasi giornata, basta che non sia di caldo afoso che non resisto. Oggi è venuta l'infermiera...vi ricordate la caduta dalle scale? Ho battuto la gamba contro lo scalino, anzi, gli scalini, e mi si era aperta una abrasione. A un certo punto mi accorgo che usciva un liquido con un odore terribile ed abbiamo chiamato il nostro medico che, però, era in  ferie e c'era il sostituto. 
Donna con patologia rara e diabetica e ferita infetta.
Mi cura per telefono, senza scomodarsi a venirmi a vedere.
Morale della favola quella ferita è diventata un'ulcera e il mio medico appena è rientrato è venuto subito a vedermi e mi ha messo sotto antibiotico ed ha predisposto l'intervento a casa delle infermiere che due volte a settimana vengono a medicarmi la gamba e mi hanno già preannunciato che sarà molto lunga perchè i diabetici hanno difficoltà a rimarginare le ferite.
Ho riferito al nostro medico che il suo sostituto non è venuto a vedermi e si è limitato a prescrivermi i medicinali per telefono ad una paziente che presenta tante complessità come me. Lui è stato zitto, ma sono certa che parlerà a chi di dovere. 
Il vento si è calmato, non odo più lo scampanellio festoso, ma il cielo è pieno di nuvole foriere di tempo che cambia.
Vi auguro una settimana gioiosa, colma di prosperità e amore e vi ringrazio di essere sempre in tanti a leggere queste mie note.
La vostra affezionata compagna di viaggio.
Gabry Fogli
 

post scorrevoli

Post più popolari