BENVENUTI SU

"DISABILI NEL CORPO, ABILI NEL CUORE"

Immagine
Benvenuti a tutti i nuovi amici. Le nostre strade si incrociano, provengono da diverse esperienze, da diversi passati, da diversi presenti e....chissà, forse collaborando oggi, collaboreranno insieme nel futuro.
Ma di questo non ci preoccupiamo, sappiamo che tutto si gioca nell'oggi, perchè è ciò che oggi decidiamo che darà l'impronta al nostro futuro.
Discutiamo di tanti aspetti della vita, alcuni condivisi, altri meno, ma che importa....se non ci fosse un po' di pepe non saremmo reali, ed invece mi piace pensare che siamo persone e non solo nik non meglio identificati.
E' il mondo dei sentimenti, quelli più autentici. Questo blog rappresenta un sentiero, una Via che da tanto tempo percorro, il più delle volte da sola, altre con amici carissimi che il Buon Padre ha posto al mio fianco.
Gli argomenti affrontati sono molteplici, così come molteplici sono le strade che percorriamo ogni giorno. A volte sbagliamo il percorso, ma l'importante è avere …

Archivia

Mostra di più

QUALCHE RIFLESSIONE PER LA SERATA...






Non pensare che ci sia tempo ...  Non viviamo pienamente il mondo
se non siamo pronti a dare via tutto.
Samaya vuole dire non trattenere nulla,
non prepararci una via di fuga,
non cercare alternative,
non pensare che ci sia tempo
in abbondanza
per poter fare le cose in seguito.
(tratto da: Se il mondo ti crolla addosso - Pema Chodron)  




http://www.pomodorozen.com




La pratica spirituale ...  La vera pratica spirituale non è qualcosa
che si fa venti minuti al giorno,
per due ore al giorno o per sei ore al giorno.
Non è qualcosa che si fa una volta al giorno al mattino,
o una volta alla settimana la domenica.
La pratica spirituale non è una attività tra le altre attività umane;
è la base di tutte le attività umane, la loro fonte e la loro convalida.
(tratto da: Oltre i confini - Ken Wilber)  








Non vive e non vivrà ...  "La vita degli esseri ha la durata di un pensiero.
L'essere del tempo passato è vissuto, ma non vive
e non vivrà. L'essere del tempo presente vive,
ma non è vissuto e non vivrà. L'essere del tempo futuro
vivrà, ma non vive e non è vissuto".
(Buddhagosa Monaco buddhista e accademico indiano - V secolo)
 









Essere libero ...  "Che dovrei mai dirti io, o venerabile?
Forse questo, che tu cerchi troppo?
Che tu non pervieni al trovare per il troppo cercare"?
"Come dunque"? chiese Govinda.
Rispose Siddharta: "Quando qualcuno cerca, allora accade
facilmente che il suo occhio perda la capacità di vedere ogni altra cosa,
fuori di quella che cerca, e che egli non riesca a trovar nulla, non possa
assorbir nulla, in sé, perché pensa sempre unicamente a ciò che cerca,
perché ha uno scopo, perché è posseduto dal suo scopo.
Cercare significa: avere uno scopo.
Ma trovare significa: essere libero, restare aperto, non avere scopo".
(da Siddharta di H. Hesse)
 






La natura della sofferenza ... Riflettere sulla sofferenza ha un’enorme importanza,
perche’ e’ comprendendo la natura della sofferenza
che si matura una piu’ ferma risoluzione
a por termine a tutte le cause di sofferenza,
e ai comportamenti come alle azioni insalutari
che la incrementano e ad aumentare l’entusiasmo necessario
per intraprendere quelle azioni e comportamenti salutari
che arrecano felicita’ e gioia.
(Dalai Lama)
 
 







Quando imparerai? A un discepolo che pregava incessantemente,
il maestro disse: "Quando smetterai di appoggiarti
a Dio e ti reggerai sulle tue gambe?".
Il discepolo era sbalordito: "Ma proprio tu ci hai
insegnato a guardare Dio come padre!".
"E quando imparerai che un padre non è qualcuno a cui appoggiarsi,
ma qualcuno che ti libera dalla tendenza ad appoggiarti?".
(Anthony de Mello - Un minuto di saggezza - anteprima libro )

 

post scorrevoli