BUONASERA AI LETTORI DEL BLOG



Buonasera cari compagni di viaggio sulle strade della vita.
Eccoci...ci siamo...è nell'aria...si respira, o, almeno, io lo respiro a pieni polmoni (si fa per dire...).
Di cosa parlo? Ma dell'aria natalizia, della gioia che provo vedendo mio marito e mia figlia addobbare la casa.
Non l'abbiamo mai fatto, adobbato l'albero e messe fuori le luminarie si esaurivano  i preparativi natalizi, ma quest'anno no, quest'anno ho spedito mio marito a comprare altre palline decorate e fili di vari colori e oggi, insieme a Chiara, li hanno fatti pendere dai mobili, dalla scala interna, dai lampadari...
Mio marito mi accontenta, ma non è che avesse proprio tanta voglia di farlo...ma mi è esplosa questa voglia, questo desiderio di atmosfera natalizia, lo sento dentro, è come una fiamma che arde e si alimenta man mano che ci avviciniamo al giorno di Natale.
Mi sono domandata il perchè di questo...probabilmente è legato alla malattia, alla voglia di festeggiare ora che posso ancora farlo, di condividere con i miei cari la festa che rappresenta la famiglia.
Si può decidere di compatirsi e piangersi addosso, oppure si può scegliere di trasformare il male in bene, il pianto in allegria, il compatimento in altruismo, basta cambiare il proprio pensiero.
Questo non ci guarisce nel corpo, ma agisce sullo spirito e uno spirito sereno si apre di più alla possibilità di stare meglio.
Non è che in questi giorni non provo dolore, il dolore c'è sempre, le ultime analisi non vanno bene, ma se mi intristisco la situazione non migliora, anzi...
Godetevi le vostre famiglie, i vostri figli, i vostri compagni/e di vita, sono gli affetti più cari. I figli crescono in fretta e, come è naturale, a un certo punto lasceranno il nido e spiccheranno il volo per conto loro.
Quindi gioite della loro presenza fin che potete...
Buon fine settimana a tutti.
Gabry Fogli

LA FRASE DEL GIORNO

MAPPA

MACRO