BENVENUTI SU

"DISABILI NEL CORPO, ABILI NEL CUORE"

Immagine
Benvenuti a tutti i nuovi amici. Le nostre strade si incrociano, provengono da diverse esperienze, da diversi passati, da diversi presenti e....chissà, forse collaborando oggi, collaboreranno insieme nel futuro.
Ma di questo non ci preoccupiamo, sappiamo che tutto si gioca nell'oggi, perchè è ciò che oggi decidiamo che darà l'impronta al nostro futuro.
Discutiamo di tanti aspetti della vita, alcuni condivisi, altri meno, ma che importa....se non ci fosse un po' di pepe non saremmo reali, ed invece mi piace pensare che siamo persone e non solo nik non meglio identificati.
E' il mondo dei sentimenti, quelli più autentici. Questo blog rappresenta un sentiero, una Via che da tanto tempo percorro, il più delle volte da sola, altre con amici carissimi che il Buon Padre ha posto al mio fianco.
Gli argomenti affrontati sono molteplici, così come molteplici sono le strade che percorriamo ogni giorno. A volte sbagliamo il percorso, ma l'importante è avere …

Archivia

Mostra di più

MISSIONE COMPIUTA!!!!!!





Eccoci...missione compiuta! L'albero troneggia nel salone con tutte le lucine colorate e, all'esterno, tutti i fili di luminarie illuminano la notte portando tanta allegria. Come mi manca la neve!
Scruto le previsioni ma, almeno per ora, nulla...
Ma la casa è magica! Viene voglia di cantare, ma, poco dopo, si diffonde per televisione la notizia che forse è la mamma di Loris ad averlo ucciso...niente è più anti-natalizio di questo.
Il Natale celebra la vita, la nascita di un Bambino, mentre qui si parla di una mamma che la vita, al suo bambino, l'ha tolta. E' terribile, questa notizia mi gela il sangue ed è difficile continuare ad aver voglia di cantare. Ma ho deciso che nulla e nessuno potrà appropriarsi del mio Natale, è già difficile per noi  mantenere un equilibrio tra tutti i problemi di salute.
Prego e pregherò per Loris e la sua mamma, anche se mi è difficile comprendere che cosa le sia scattato nella mente, come si può uccidere, sempre che ne venga confermata la colpevolezza, il figlio a cui hai donato la vita.
Ma riappropriamoci di pensieri positivi e non lasciamo fuggire la gioia, festeggiamo la nascita del Salvatore sotto forma di un piccolissimo neonato che la Sua mamma ha stretto al petto con tanto amore.
Buoni preparativi a tutti.
Gabry Fogli

post scorrevoli