PENSIERI SPIRITUALI



Il perdono  ... Guardate i bambini. Naturalmente possono litigare, ma, parlando
in generale, non intrattengono la malevolenza tanto a lungo
quanto gli adulti.
La maggior parte degli adulti ha sui bambini
il vantaggio dell'educazione,ma a che serve l'educazione
quando si mostra un gran sorriso mentre si nasconde
la malevolenza all'interno e in profondità?
I bambini, di solito, non agiscono in tal modo.
Se sono arrabbiati con qualcuno, lo esprimono e la fanno finita.
E possono giocare ancora con quella persona il giorno dopo.
(Dalai Lama) 







Vivi e lascia  ... “Vita e amore sono vita e amore,
un mazzolino di viole è un mazzolino di viole,
e tirare in ballo l’idea di uno scopo
significa rovinare ogni cosa.
Vivi e lascia vivere, ama e lascia amare,
fiorisci e appassisci, e segui il corso naturale, che continua
a fluire, senza senso”
                                                             (D.H. Lawrence)
 







Sedendo quietamente ... "Come una spada che taglia, ma non puo' tagliare se stessa,
Come un occhio che vede ma non puo' vedere se stesso.
Sedendo queitamente, senza far nulla.
Viene la primavera, e l'erba cresce da sé
le montagne azzurre sono da sé montagne azzurre,
le bianche nubi sono da sé bianche nuvole.
Non puoi ottenerlo pensandoci, non puoi ottenerlo non pensandoci."

tratto da "La via dello zen" Alan W. Watt 









E' il pensiero che conta ... A che vi giova attribuire la causa dell’infelicità agli avvenimenti
della vita, quando quella causa è in realtà dentro di voi?
Quale felicità potete ottenere da cose a voi estranee?
Quando la ottenete, quanto dura?
Non c'è morte né nascita. Ciò’ che nasce è solo il corpo
e ciò è la creazione dell’ego. Ma l’ego non è ordinariamente percepito senza il corpo
e così si identifica con esso. E’ il pensiero che conta... Scoprite chi ha i pensieri.
Non vi è felicità in nessun oggetto del mondo. A causa della nostra ignoranza,
noi immaginiamo di ricavare felicità dagli oggetti. Quando la mente si volge
all’esterno esperimenta sofferenza. In verità quando i suoi desideri sono appagati,
essa ritorna al suo posto e gioisce della felicità che è il Sé.
(Ramana Maharshi )
 








Non posso ... Quando i miei genitori erano vivi e in salute mi lamentavo
in continuazione, e le parole 'non posso' erano sempre
pronte a uscire dalle mie labbra. Mi accorsi però che questo
'non posso', che pronunciavo in ogni occasione, non era in
realtà l'accertamento obiettivo di una difficoltà oggettiva
ma solo un'impossibilità ipotetica fondata sulla mia valutazione delle mie
capacità di quel momento.
Se pensate di avere una capacità 10, tutto ciò che arriva fino a 9,9 vi sembra
possibile, e la sensazione non posso' nasce quando vi viene affidato un compito
di valore 10,1. Una persona pronta a ritenere un compito impossibile non farà
mai nulla che superi il valore 10. Tale persona non migliorerà mai.
Per questa ragione non dovete mai pensare 'non posso'.
(tratto da "da Studente a Maestro" - Pag. 36 - Soko Morinaga)
   









 La scelta ... Tutta la nostra vita si basa sulla scelta. Scegliamo in continuazione,
a diversi livelli. Scegliamo tra bianco e nero, tra un fiore e un altro,
tra ciò che ci piace e ciò che non ci piace, tra idee e credenze,
accettandone alcune e rifiutandone altre. Tutta la nostra struttura
mentale si costruisce così sul processo di scelta, sullo sforzo continuo
di scegliere, distinguere, scartare, accettare o rifiutare. E un processo che richiede
una continua lotta, uno sforzo costante. Non c'è mai comprensione diretta, ma sempre
il tedioso processo dell'accumulo, di una discriminazione basata soltanto sulla memoria,
sulle conoscenze accumulate, e di qui lo sforzo di fare continuamente scelte.
(Tratto da Libertà totale - P.191 - Krisnamurti)  









La realtà ... Così si realizza la realtà:
smettendo di chiedere il perché,
abbandonando ogni nevrotico
bisogno di significato.
(Osho)  








Piena comprensione ... L'illuminazione è uno stato
che ha superato la mente
senza controllo, agitata,
insoddisfatta: uno stato
di perfetta libertà, un eterno godimento
ed una piena comprensione della
natura della mente.
(Lama Yeshe)
 





http://www.pomodorozen.com/