Post in evidenza

"DISABILI NEL CORPO, ABILI NEL CUORE"

Benvenuti a tutti i nuovi amici. Le nostre strade si incrociano, provengono da diverse esperienze, da diversi passati, da diversi ...

mercoledì 14 gennaio 2015

Motivare l’altro sesso secondo John Gray


Vuoi aiutare il tuo partner a ritrovare le motivazione? Esistono davvero delle differenze tra uomini e donne? Segui la guida pratica e migliora velocemente il tuo rapporto di coppia (Photo credit: Vip Remixed: Giuseppe Franco).

Come motivare il partner

Quali sono le ragioni per cui si litiga di più? Forse, mentre leggi queste righe, starai ricordando qualche discussione con il tuo partner o avrai sentito una coppia di tuoi amici pronunciare frasi simili a queste:
“Lui non mi ascolta, pensa ai fatti suoi”
“Lei non mi capisce, con tutto l’aiuto che le ho dato”
Sono i casi in cui si rischia di perdere la motivazione e il rapporto inizia ad essere sofferente. E non solo, avere problemi di comunicazione nella coppia è una delle cause della bassa autostima. Fra qualche secondo, avrai modo di conoscere le differenze principali e i consigli per motivare il tuo partner secondo John Gray, autore del libro Gli Uomini Vengono da Marte, le Donne da Venere. Lo psicologo e saggista statunitense ha dedicato un capitolo su come motivare l’altro sesso che ti riassumo in quattro punti:
  1. Le differenze tra i sessi
  2. Perché si perde la motivazione
  3. Donne che motivano gli uomini
  4. Uomini che motivano le donne

1 – Le differenze tra i sessi


John Gray definisce gli uomini dei marziani e le donne delle venusiane (Photo credit: Ralph Bijker).
L’uomo (il marziano) quando affronta un problema, rimane in silenzio e si chiude in se stesso sino a quando ha trovato una soluzione. Non vuole scaricare il problema sul partner o raccontarlo ad un amico, a meno che quest’ultimo non sia davvero necessario.
La donna (la venusiana) quando ha un problema preferisce parlarne e non si vergogna dei suoi errori come potrebbe succedere per l’uomo. Per una donna discutere con il partner o raccontarsi con un’amica è un toccasana, la fa stare meglio.

2 – Perché si perde la motivazione


L’uomo è motivato quando si sente necessario (Photo credit: Lian Chang). E’ più pratico e tende a dare soluzioni alla donna rispetto alla comprensione e all’ascolto. Il suo valore principale è mettere alla prova se stesso, aspira al successo ed a sviluppare le proprie capacità. Si sente soddisfatto se in un rapporto le sue competenze sono indispensabili alle donne, altrimenti sprofonda nella passività.
Le donna è motivata quando si sente amata con sollecitudine. Ha bisogno di condividere i problemi e di essere sostenuta. La comprensione del proprio partner aiutano la donna ad apprezzare chi le sta accanto e le dà appoggio.
L’uomo – di solito – non comprende l’esigenza femminile di essere semplicemente ascoltata e per rispetto la lascia da sola (secondo l’uomo, quando si è sconvolti è meglio stare da soli) oppure le offrirà delle soluzioni non richieste. La donna inizierà a pensare di essere l’unica a dare tanto nel rapporto e pian piano diventa esausta.

3 – Donne che motivano gli uomini


La donna tende a dare la colpa al partner quando si sente poco sostenuta (Photo credit: Kathe).  Non si rende conto che l’uomo ha altri modi per manifestare il suo contributo nella coppia.
Esempio puramente indicativo:

Lei:
“E’ possibile che non hai voglia di parlarne?”
(E’ quello che farebbe lei con un sua amica)
Lui rimane in silenzio
(L’uomo ha difficoltà a parlare dei suoi problemi, preferisce trovare la soluzione da solo)
Per motivare l’uomo serve fiducia e accettazione. Un uomo se si sente apprezzato, utile e libero di esprimersi, darà il meglio di sé. Piuttosto che rimproverare un uomo che le dà poco, una donna può accettare e perdonare i difetti del partner, confidare nella sua disponibilità e incoraggiarlo mostrando di apprezzare ciò che lui sta già facendo. Se la partner continua apprezzare i suo sforzi, si sentirà sempre più motivato.

4 – Uomini che motivano le donne


Quando una donna è in difficoltà, è sconvolta ha solo bisogno di essere compresa e un po’ di compagnia (Photo credit: Rance Barron). Una persona che l’ascolti. L’uomo invece tende a dare soluzioni e sottovaluta anche episodi apparentemente banali.
Esempio puramente indicativo:
Lei: “Mi si è rotta la macchina, che stress rientrare a casa”
(La donna sta anche comunicando: vorrei essere compresa)
Lui: “Cosa vuoi che sia, domani chiamo io il meccanico”
(L’uomo è orientato alla soluzione senza badare ad altro)
Lei: “Si ok…”
( Lei si sentirà comunque poco ascoltata e compresa)
Gli uomini non capiscono questa semplice realtà perché gli istinti marziani dicono loro che quando si è sconvolti è meglio stare da soli. Le donne hanno necessità di parlare, di essere ascoltate per sentirsi amate, di conseguenza motivate. Secondo John Gray esistono delle differenze e bisogna accettarle. A volte dimentichiamo di metterci nei panni del nostro partner, ci concentriamo solo sugli aspetti per noi negativi, richiando di farci sfuggire la donna o l’uomo giusto senza rendercene conto.
Riepilogando i quattro punti di cui ti ho parlato sono:
  1. Le differenze tra i sessi
  2. Perché si perde la motivazione
  3. Donne che motivano gli uomini
  4. Uomini che motivano le donne 
http://www.motivazionepersonale.com/

post scorrevoli