A PROPOSITO DELL'AMICIZIA

Oggi vi regalo questo brano di Gibran tratto dal Profeta che molti di voi conosceranno, ma una rilettura non può che farci bene.
L'amicizia è un bene prezioso e, come tale, va amato e rispettato.
Sono fortunata, ho tante belle conoscenze e tanti amici, alcuni conosciuti sul mio profilo di Facebook, prima scrivendoci e poi, appena è stato possibile, conoscendosi di persona.
Devo dire che con alcuni ho avuto la sensazione di conoscerli da sempre e ci siamo intesi da subito e questo mi è successo anche qui nel blog, dove  ho trovato delle persone speciali con cui ho stabilito subito un rapporto all'insegna dell'armonia.
Non desidero annoiarvi con frasi fatte, ma non per questo meno vere.
Buona lettura
Gabry




E un E un adolescente disse: Parlaci dell’Amicizia.
E lui rispose dicendo:
Il vostro amico è il vostro bisogno saziato.
E’ il campo che seminate con amore e mietete con riconoscenza.
E’ la vostra mensa e il vostro focolare.
Poiché, affamati, vi rifugiate in lui e lo ricercate per la vostra pace.
Quando l’amico vi confida il suo pensiero, non negategli la vostra approvazione,
né abbiate paura di contraddirlo.
E quando tace, il vostro cuore non smetta di ascoltare il suo cuore:
Nell’amicizia ogni pensiero, ogni desiderio, ogni attesa nasce in silenzio e
viene condiviso con inesprimibile gioia.
Quando vi separate dall’amico non rattristatevi:
La sua assenza può chiarirvi ciò che in lui più amate,
come allo scalatore la montagna è più chiara della pianura.
E non vi sia nell’amicizia altro scopo che l’approfondimento dello spirito.
Poiché l’amore che non cerca in tutti i modi lo schiudersi del proprio mistero non è amore,
ma una rete lanciata in avanti e che afferra solo ciò che è vano.
E il meglio di voi sia per l’amico vostro.
Se lui dovrà conoscere il riflusso della vostra marea, fate che ne conosca anche la piena.
Quale amico è il vostro, per cercarlo nelle ore di morte?
Cercatelo sempre nelle ore di vita.
Poiché lui può colmare ogni vostro bisogno, ma non il vostro vuoto.
E condividete i piaceri sorridendo nella dolcezza dell’amicizia.
Poiché nella rugiada delle piccole cose il cuore ritrova il suo mattino e si ristora.
Kahlil Gibran

MAPPA

IL GIARDINO DEI LIBRI

Acquista su Il Giardino dei Libri

MACRO

SCOPRILO SUL GIARDINO DEI LIBRI