BENVENUTI SU

"DISABILI NEL CORPO, ABILI NEL CUORE"

Immagine
Benvenuti a tutti i nuovi amici. Le nostre strade si incrociano, provengono da diverse esperienze, da diversi passati, da diversi presenti e....chissà, forse collaborando oggi, collaboreranno insieme nel futuro.
Ma di questo non ci preoccupiamo, sappiamo che tutto si gioca nell'oggi, perchè è ciò che oggi decidiamo che darà l'impronta al nostro futuro.
Discutiamo di tanti aspetti della vita, alcuni condivisi, altri meno, ma che importa....se non ci fosse un po' di pepe non saremmo reali, ed invece mi piace pensare che siamo persone e non solo nik non meglio identificati.
E' il mondo dei sentimenti, quelli più autentici. Questo blog rappresenta un sentiero, una Via che da tanto tempo percorro, il più delle volte da sola, altre con amici carissimi che il Buon Padre ha posto al mio fianco.
Gli argomenti affrontati sono molteplici, così come molteplici sono le strade che percorriamo ogni giorno. A volte sbagliamo il percorso, ma l'importante è avere …

Archivia

Mostra di più

A PROPOSITO DI PROSTITUZIONE...

Più in basso vi riporto un articolo dell'AGI che informa la volontà, da parte del sindaco Marino, di far diventare l'Eur un quartiere a "luci rosse". 
Permettetemi qualche osservazione: innanzitutto io sono favorevole all'apertura di quartieri a luci rosse, ma non nel centro delle città, ma in zone periferiche dove ci si deve recare apposta, deve essere garantita l'assistenza medica e occorre FAR PAGARE LE TASSE ALLE PROSTITUTE, perchè sono prestazioni di lavoro a tutti gli effetti.
Non desidero esprimere nessun giudizio morale in merito, del resto è il mestiere più antico del mondo, e, nonostante la crisi, lavorano ugualmente, ma trovo che la decisione deve essere presa a livello statale e regolamentata a tutti gli effetti. 
Voi che ne pensate?
Gabry 


Prostituzione: Roma avra' il suo quartiere a luci rosse, da aprile all'Eur
(AGI) - Roma, 6 feb. - Entro aprile Roma avra' la sua prima zona a luci rosse, nel quartiere Eur, dove la prostituzione sara' tollerata e agiranno operatori sociali in funzione anti-sfruttamento. E' quanto emerso da un incontro che si e' tenuto ieri tra l'assessore capitolino alle politiche sociali, Francesca Danese, e il presidente del Municipio IX, Andrea Santoro. La sperimentazione, piu' volte annunciata e poi rimandata, sembra dunque al via e prevede che in una o piu' strade del quartiere, ancora da individuare, le 'lucciole' possano esercitare senza il rischio di sanzioni a carico dei loro clienti. Nelle altre aree dell'Eur, invece, il divieto di prostituzione in strada verra' fissato con un apposita ordinanza che prevedera' multe fino a 500 euro. Nella zona a luci rosse saranno operative unita' di strada con il compito di effettuare controlli sanitari sulle ragazze, distribuire condom ed evitare lo sfruttamento da parte dei cosiddetti 'protettori'. Il progetto, che costera' 5mila euro al mese, ha infatti l'obiettivo di ripulire le strade del quartiere della capitale dalla prostituzione selvaggia, e dal relativo degrado.

  E, al contempo, di favorire il recupero sociale delle prostitute sottraendole a eventuali tratte di esseri umani. "Il percorso iniziato dal presidente Santoro - commenta l'assessore capitolino alle Pari opportunita', Alessandra Cattoi - e' molto rispettoso di tutte le persone che vengono coinvolte in questa vicenda: da una parte le donne e dall'altra parte i cittadini che vivono in quartieri dove effettivamente ci sono situazioni di degrado. Nel progetto, che personalmente condivido, viene inoltre coinvolta in modo importante la parte sociale e quindi la tutela della donna e la lotta allo sfruttamento". (AGI) .




Fonte: agi.it

post scorrevoli