AFORISMI SPIRITUALI VARI

Scelgo di ascoltare ... Scelgo di vivere per scelta, e non per caso.
Scelgo di fare dei cambiamenti, anzichè avere delle scuse.
Scelgo di essere motivato, non manipolato.
Scelgo di essere utile, non usato.
Scelgo l’autostima, non l’autocommiserazione.
Scelgo di eccellere, non di competere.
Scelgo di ascoltare la voce interiore, e non l’opinione casuale della gente.
(Eileen Caddy)
 





L'idea del sacrificio ... Diffidate di coloro che predicano l'idea del sacrificio.
Ciò che in realtà vogliono è che qualcuno si sacrifichi per loro.
(Joan Fuster 









Attaccati al volere ... Ogni volere ha origine dal bisogno, quindi
dalla mancanza, quindi dal dolore.

Questo cessa con la soddisfazione, tuttavia…
nessun oggetto ottenuto dalla volontà
può dare una soddisfazione duratura, immutabile:
esso è sempre e solo come l’elemosina che,
gettata al mendicante, prolunga oggi la sua vita
per rimandare a domani il suo tormento.

Tratto da: Attaccati al volere - Arthur Shopenhauer 










)








La scoperta della libertà ... La scoperta di quel che rimane deve iniziare con la libertà,
perché la libertà è il primo e l'ultimo passo.
Senza la libertà - non la libertà di scelta - l'uomo
è semplicemente una macchina.

Noi pensiamo di essere liberi perché facciamo delle scelte; la scelta esiste
soltanto quando la  mente è confusa. Quando la mente è chiara la scelta non esiste.
Quando voi vedete le cose con grande chiarezza, senza distorsioni, senza illusioni, 
allora la scelta non esiste. Una mente che non sceglie è una mente libera,
ma una mente che sceglie, e quindi mette in atto una serie di conflitti
e di contraddizioni, non è mai libera perché è confusa in se stessa, divisa,
frammentata.

Per esplorare in qualsiasi campo deve esserci quindi libertà, libertà di indagare
in modo che in quell'indagine non ci sia distorsione. Quando c'è distorsione,
dietro c'è un movente, un movente che è trovare una risposta, un movente
che è realizzare un desiderio, escogitare una soluzione ai nostri problemi,
un movente che può essere basato su un'esperienza passata,
su una conoscenza passata; e tutta la conoscenza è passato.
Ovunque esiste un movente c'è necessariamente distorsione.
(Krishnamurti) 








Le differenze ... Un grande matrimonio non si ha quando
viene formata la ‘coppia perfetta’.
Si ha quando una coppia imperfetta
impara a godersi le proprie differenze.
(Dave Meurer)


 






Se le cose semplici ... Se la vista di cieli azzurri ti riempie di gioia,
se le cose semplici della natura hanno un messaggio
che tu comprendi, rallegrati,
perché la tua anima è viva.
(Eleonora Duse)






 


Questa è libertà ... E ciò che accade va assolutamente bene,
perché non c'è modo di giudicare,
non c'è criterio, né pietra di paragone.
Questa è la sua bellezza.
E questa è libertà.
(Osho) 







Verità e parola ... Quando la mente è occupata con le sue proprie proiezioni,
non è andata al di là del pensiero, ha assunto soltanto
una nuova parte, una posa nuova; sotto quel mantello
è ancora pensiero. “Ma come si può andare al di là
del pensiero?”
Non è questo il punto non vi pare?  Non si può andare
al di là del pensiero, perchè l’”agente”,  l’autore dello sforzo,
è il risultato del pensiero. 
Nella scoperta del processo del pensiero, che è conoscenza dell’io, 
la verità di ciò che è pone fine al processo del pensiero. 
La verità di ciò che è non si trova in nessun libro,
antico o moderno. 
Quella che si trova è la parola, non la verità.
(Krishnamurti – La mia strada è la tua strada)
 







Vuoti ... Se apriamo le mani, possiamo ricevere ogni cosa.
Se siamo vuoti, possiamo contenere l'Universo.
Siddhartha Gautama











Osservare il mentire ... Cercherò di darvi alcuni esempi di come dovrebbe cominciare
lo studio di noi stessi. Abbiamo già parlato del mentire e io
ho dato una possibile definizione della psicologia
come studio del mentire.
Quindi una delle prime cose, e tra le più importanti per voi da osservare, è il mentire.
Le nostre illusioni, convinzioni errate, punti di vista sbagliati e così via sono
molto simili al mentire. Tutte queste debbono essere studiate perché,
finché non cominciamo a comprendere le nostre illusioni, non potremo
mai vedere la verità.
In ogni cosa dobbiamo fin dal principio separare le nostre illusioni dai fatti.
Soltanto allora sarà possibile vedere se possiamo realmente apprendere qualcosa di nuovo.

Da .”La Quarta Via” di P.Ouspensky  







Il praticante  ... Così ho udito: "Riguardo ai fattori interni,
non vedo nessun altro singolo fattore come
la giusta attenzione che sia così importante
nell'addestramento di un praticante che non
abbia ancora raggiunto la meta del cuore,
ma sia intento al suo  conseguimento.
Il praticante lascia perdere ciò che non è utile e sviluppa ciò che è utile.
La giusta attenzione è la qualità del praticante in addestramento:
nient'altro è così importante per il raggiungimento
dell'obiettivo supremo.
Il praticante, con il giusto sforzo, raggiunge la fine dello sforzo".
(Itivuttaka, I, 16)
   








Ciò che non siamo  ... Dovremmo trarre beneficio
da ogni esperienza,
comprendendo ciò che non Siamo.
(Andrea Pangos - Aforismi )

 


 
http://www.pomodorozen.com/