Visualizzazione Creativa : le 3 Tecniche Più Efficaci per Creare la Vita che Desideri

visualizzazione creativa
Quando arriva il momento di realizzare i nostri obiettivi nella realtà ci sono tecniche che possono fare tutta la differenza.
Capire ed applicare correttamente la visualizzazione creativa è il primo passo per usarla efficacemente.
Tra tutte le strategie cosídette “New Age” la Visualizzazione Creativa è probabilmente la più conosciuta e usata, ma sfortunatamente la più fraintesa.
Nell’Occidente abbiamo cominciato a capire quanto potesse essere potente quando ha portato risultati incredibili nel training degli atleti russi per le Olimpiadi degli anni ’80.
La storia è incredibile e se non fosse una ricerca provata scientificamente non ci avrei quasi creduto.
Gli atleti furono divisi in 4 gruppi e ad ognuno di essi fu assegnato un training diverso:
  • Gruppo 1 = 100% allenamento fisico, 0% allenamento mentale ;
  • Gruppo 2 = 75% allenamento fisico, 25% allenamento mentale ;
  • Gruppo 3 = 50% allenamento fisico, 50% allenamento mentale ;
  • Gruppo 4 = 25% allenamento fisico, 75% allenamento mentale ;
Ora indovinate un po’ qual è il gruppo che ha raggiunto delle performance nettamente maggiori rispetto a tutti gli altri gruppi?
Quando me l’hanno chiesto avrei risposto il secondo gruppo.. al massimo il terzo, proprio ad esagerare.
Invece no.
Il Gruppo 4 , quello che aveva usato solo il 25% del proprio tempo a fare allenamento fisico e ben il 75% a dedicarsi ad allenarsi mentalmente ed in particolare visualizzando la propria gara, gli ostacoli, i traguardi e se stessi, è il gruppo che ha raggiunto la migliore performance in assoluto.
Da quel momento la visualizzazione creativa è diventata un training centrale nel mondo dello sport agonistico e non (Se vuoi conoscore subito la maggior esperta della Visualizzazione Creativa clicca qui … siamo felicissimi che sia diventata una delle migliori autrici Omnama :)
Ma aspetta un attimo.
È essenziale conoscere queste 3 tecniche fondamentali per rendere la visualizzazione creativa il tuo più potente alleato per realizzare ciò che desideri:


1. Visualizzare i Dettagli

Una delle parti più difficili per la maggior parte delle persone è proprio quella di non riuscire “a vedere” o di non riuscire a creare un’immagine abbastanza chiara.
Chiudono gli occhi e tutto quello che riescono a vedere sono colori o spesso anche solo un compatto “schermo nero”.
Lo so bene perchè all’inizio mi capitava spessissimo e credevo di avere qualche tipo di problema o di non essere portata a farlo. Finchè non ho letto e messo in pratica questo consiglio di Lisa Nichols:
La prima chiave è quella di usare tutti i 5 sensi, non solo la vista.
Se non riesci a vedere il tuo nuovo lavoro prova ad ascoltarlo.. Immagina la conversazione con un collega o un superiore. Immagina una conversazione molto dettagliata in cui ti esprimi al massimo delle tue potenzialità con grande sicurezza e competenza.
E ora annusa il tuo nuovo lavoro. Senti l’aroma del caffè? Magari la macchinetta è proprio vicino alla tua scrivania, o forse c’è un meraviglioso odore di fiori che entra dalla finestra giusto di fronte a te.
Ora quella conversazione con il tuo collega profuma di fiori. Ora quella conversazione è molto piú reale.
E dimmi.. puoi toccare il tuo nuovo lavoro? Forse riesci a sentire le pagine lisce scorrere tra le tue dita, o quella tazza di caffè caldo che tieni in mano mentre chiacchieri col tuo collega.
Ascolta ognuno dei tuoi cinque sensi e presto la scena diverrà vivida e reale come non lo è mai stata.


2. Praticare con Costanza

Pensa alla visualizzazione creativa come alla preparazione di uno spettacolo teatrale.
Gli attori, il regista, lo staff tecnico e chiunque partecipi all’organizzazione non lascia niente al caso, ci sono degli step precisi da seguire e un copione da realizzare.
All’inizio, quando arriva la prima prova generale, capita che gli attori si dimentichino qualche parola, non entrino completamente nel ruolo e magari i dettagli organizzativi non sono proprio perfetti.
Ma con prove sempre più frequenti, ecco che lo spettacolo migliora, ecco la performance sbocciare al massimo del suo splendore.
Alla fine, con prove frequenti e costanti accade che gli attori si dimentichino completamente di essere su un palco. Loro sono quello spettacolo, in quel momento loro sono i personaggi.
Ecco, esattamente come in uno spettacolo teatrale, il potere della visualizzazione creativa si realizza al massimo del suo potenziale quando è fatto con ripetutamente e con costanza.
Pratica e pratica ancora e vedrai la magia accadere.


3. Credere in Positivo

“Per esserlo, devi crederlo” . Questa frase è più vera di quello che spesso realizziamo.
In psicologia si chiama la “Profezia Auto-Avverante
È stato studiato che qualunque cosa crediamo riguardo a noi stessi o a quello che ci accade, incide profondamente nei nostri comportamenti e ha un profondo effetto sul risultato finale – facendo poi accadere esattamente quello che abbiamo creduto accadesse.
Ad esempio, se credi che fallirai ad un colloquio di lavoro è probabile che il tuo atteggiamento verso esso sia negativo, la tua postura di chiusura, la tua voce più insicura. Il risultato? Nel momento decisivo non sei affatto al meglio di te, rendi meno di quello che sei ed ecco che la tua credenza iniziale diventa realtà.
La visualizzazione creativa ti aiuta a modificare le tue personali profezie auto avveranti negative in profezie auto-avveranti positive grazie al potere dell’immaginazione.
E questo è quello che fa tutta la differenza nel risultato finale.




Bonus: Come Trasformare Radicalmente la Tua Vita con la Visualizzazione Creativa


“Tutto si riduce a questo: se la ‘programmazione’ del tuo subconscio non è ‘impostata’ per il successo, niente di quello che apprenderai, niente di quello che sai, niente di ciò che fai farà molta differenza… Cambiando la tua programmazione inconscia, farai il primo passo essenziale per cambiare i tuoi risultati.”
T. Harv Eker
Esiste un modo semplice per riprogrammare il tuo subconscio, in modo da sperimentare più successo in ogni aspetto della tua vita. Questa significativa innovazione è così emozionante che è stata definita come “la scoperta dell’ultimo decennio“.
Di cosa si tratta? Alcuni scienziati nel campo della neuro-plasticità hanno scoperto che il cervello non smette di crescere intorno ai 18 anni ma crea costantemente nuove cellule e “percorsi” definiti connessioni neurali.
E sono proprio queste nuove connessioni neurali che possono cambiare direttamente le più profonde convinzioni, pensieri e programmi permettendoti di crearne di nuove orientate a raggiungere quello che desideri.
Il tutto si base su 3 semplici step : 
  1. 1) Immaginare vividamente un’esperienza che vorresti avere  (puoi usare le 3 tecniche descritte sopra)
  2. 2) Provare una forta emozione associata all’esperienza
  3. 3) Ripetere

I milioni di persone che hanno già usato queste tecniche hanno letteralmente trasformato la propria vita, migliorandone ogni area senza in fondo capire esattamente come sia potuto succedere.
E forse questa è la parte migliore.. a volte non hai bisogno di capire razionalmente come qualcosa accada per vedere accadere la magia ;)

L’immaginazione è più importante della conoscenza.
La conoscenza è limitata, l’Immaginazione abbraccia il Mondo.
-Albert Einstein
http://snip.ly/ZFa1#http://omnama.it/blog/creare-ricchezza