Sciogliere gli Schemi Karmici mediante il Raggio di Grazia Argenteo





Scioglimento del Nuovo Karma
Abbiamo molti schemi karmici profondamente radicati che furono codificati nel nostro corpo fisico per il gioco del karma e che hanno segnato fino ad oggi le nostre esperienze, tra cui i codici della vergogna, della colpa, della paura, della disperazione, dell’incompetenza e cose simili. 

Sono geometrie eteriche, generalmente cristalli tetraedrici sui quali sono memorizzati i relativi pensieri e sentimenti come sui dischetti del computer. 
Per cancellare la vibrazione di questo karma dovremmo lavorare sodo su di noi per decenni in una vita non certamente allegra, ma non solo: in questi processi, analisi, deduzioni ed elaborazioni si è tendenzialmente proiettati continuamente nel passato o nel futuro.

Con la nostra continua e scrupolosa autoanalisi succede che il concetto negativo che abbiamo di noi stessi genera nella nostra vita sempre gli stessi temi da elaborare.
Con i nostri pensieri creiamo continuamente questa realtà perché l’universo si organizza in modo assoluto, impersonale e neutrale attorno alle nostre immagini della realtà.

L’universo registra il punto focale dei nostri pensieri e sentimenti e ne deriva e crea oggetti o situazioni su misura che rispecchiano i nostri concetti.
In questo risiede appunto il segreto ora manifesto della nostra forza creatrice, forza che adesso dobbiamo imparare ad impiegare correttamente.

Quindi, se focalizziamo ed elaboriamo alacremente il karma di questa vita, attiriamo tutto il karma di pari vibrazione di tutte le altre vite su questo pianeta, e poi tutto il karma di pari vibrazione dagli altri pianeti, e infine facciamo i processi con il karma di pari vibrazione di tutto l’universo e questo può continuare così fino all’infinito!
Ora dovremmo tralasciare questa elaborazione, dato che il tempo a nostra disposizione non basta. 
L’aumento della frequenza del nostro pianeta procede adesso troppo rapidamente per poter sciogliere da soli e senza alcun aiuto tutti i codici karmici.

Dobbiamo purificare rapidamente la coscienza genetica umana dato che ora si tratta di elevare celermente il corpo biologico fino alla quinta dimensione di densità energetica.
Il nostro obiettivo dovrà essere inoltre quello di vivere, in pensieri e sentimenti, sempre più nel presente poiché soltanto così il chakra unificato potrà rimanere stabile e farà fondere il sistema dei nostri quattro corpi in un unico campo di luce.
Per questo il sommo piano creatore, in un atto di grazia, ci ha condonato tutto il karma e ci ha dato un aiuto efficace per sciogliere le strutture o schemi.

Naturalmente sta a noi, ovvero alle nostre anime, scegliere se vogliamo utilizzare adesso questa possibilità o meno. Ci sono infatti persone che non vogliono percorrere adesso, in questa vita, il processo del corpo di luce.
L’aiuto che ci è stato dato per il condono dei nostri schemi karmici si chiama Grazia, il Raggio Argenteo della Grazia.
Con la nuova struttura energetica del nostro pianeta possiamo sciogliere il karma, composto da cristalli energetici cupi, in modo totalitario invocando il Raggio di Grazia Argenteo.
La Grazia è un energia divina neutralizzante (il decimo raggio co-creatore) che scioglie tutte le geometrie karmiche, sempre che lo chiediamo.

L’energia della Grazia è a disposizione di tutti gli uomini, e non è una semplice energia coma la intendiamo in termini terreni, trattasi di una coscienza che può comunicare con noi e che lo fa ben volentieri se ci apriamo ad essa.

I raggi co-creatori, chiamati anche Elohim, hanno ciascuno le loro specifiche lunghezze d’onda (rosso, arancio, giallo, verde, azzurro, indaco, violetto e miscele di questi colori).

Grazia è un raggio che ha accesso alle sotto frequenze armoniche di tutti gli altri raggi, ragion per cui, può operare e agire come solvente cosmico generale, ed è per questo che rappresenta l’aiuto più potente che abbiamo attualmente a disposizione sulla Terra per accelerare lo scioglimento del karma.

È una forza che ci aiuta a spezzare in modo rapido ed efficiente le strutture karmiche del nostro passato.
Certi istruttori hanno definito il suo colore argenteo iridescente o madreperla luminoso, sovente, Grazia appare all’occhio interiore come neve iridescente che ci avvolge.

Quando ci si accorge che una determinata situazione di apprendimento continua a ripresentarsi e si è conviti di averla capita una volta per tutte, allora si può invocare la grazia.

Tale invocazione avviene nel seguente modo: 

Ci sediamo e chiediamo ad altra voce al Raggio Argenteo della Grazie di sciogliere gli schemi karmici.

Chi è capace di visualizzare si immagini il Raggio di Grazia come una neve perlacea e iridescente, così facendo, chiamiamo questa energia e poi esprimiamo la richiesta dicendo: 

“Grazia, ti prego cancella questo schema”

Quanto più si è chiaroveggenti e chiaroudenti, tanto più si riconoscerà e percepirà come l’energia ci compenetra e scioglie le cristallizzazioni nel corpo, sovente, la si percepisce come una doccia interna.

Ovunque si sciolgono i cristalli, si eleva la frequenza nella parte interessata del sistema dei quattro corpi.
Grazia ci aiuta a purificare l’aura con il raggio violetto, o con la fiamma violetta che è la stessa cosa, chiediamo al raggio argenteo e violetto di mescolarsi formando così un bel colore violetto iridescente.

Invitiamo quest’energia a scorrere attraverso tutti i quattro corpi uno dopo l’altro e di ricolmarli, dapprima attraverso il corpo fisico, più tardi (ce ne accorgiamo quando è il momento) attraverso quello emotivo, quello mentale e infine quello spirituale e diciamo:

”Che questa energia abbia a fluire attraverso tutte le sfere dove io sono”
Con questo “io sono” vengono afferrati tutti gli aspetti energetici dell’individuo.

Invocazione al Raggio Argenteo
Io prego gli Elohim del Raggio Argenteo 
di far fluire Grazia Divina attraverso i miei corpi.

Io prego gli Elohim del Raggio Argenteo 
di sciogliere tutte le strutture e schemi karmici 
e tutte le nicchie di rancore, 
affinché io viva la gioia.

Io prego gli Elohim del Raggio di Grazia 
di ricolmarmi delle forze del perdono,
di colmare la mia vita delle forze della gratitudine 
e di far giubilare il mio cuore.

Io prego gli Elohim del Raggio Argenteo 
di sciogliere i miei legami insignificanti,
di spezzare i vincoli dell’odio
e liberare la mia anima.

Io prego gli Elohim della Grazia 
di ricolmarmi della gioia di vivere
ADESSO  


http://www.camminidiluce.net/reiki/meditazioni-per-la-mente-e-il-cuore/meditazioni-alla-scoperta-di-se/sciogliere-gli-schemi-karmici-mediante-il-raggio-di-grazia-argenteo.html