CI SONOOOOOOO !




Buongiorno a tutti, sono ancora qui che arranco sulla strada della Vita, con la lingua di fuori e il fiato corto.
Tracanno ossigeno a tutto spiano, forse, a quest'ora, dovrei librarmi leggera tra le nuvole mutaforma, leggiadra come una foglia al vento, invece sono pesante come un elefante e non c'è nessuna foglia abbastanza robusta da sostenermi, nemmeno se inamidata....
Ho avuto qualche problemino, e il dolore che continua e aumenta negli anni è sempre meno sopportabile,  del restomi sono assuefatta agli antidolorifici e non si può aumentare ancora il dosaggio.
Sono sempre chiusa in casa, esco solo per le visite che non è possibile svolgere a domicilio e tante volte le rimando anche due volte perchè il giorno prestabilito sto male e non è pensabile uscire in quelle condizioni.
Ma oggi desidero parlarvi di una specie tutt'altro che rara di persone, i "SAPIENTONI" quelli che, mai visti prima, incroci negli ascensori o, meglio ancora, nelle sale d'aspetto in ospedale.
Sono preziosissimi per la Sanità: ti guardano e in un attimo, visto che sei cicciotta,  decretano che NON SEI MALATA, devi solo dimagrire e risolvi tutti i problemi.
Ora...mettetevi per un attimo al mio posto...ho una lista di malattie da far invidia all'enciclopedia della medicina, tra cui l'obesità da farmaco, così come il diabete da cortisone, che assumo da 11 anni ininterrottamente, con punte a volte molto alte per compensare le bronchiti.
Tu sei lì che mugugni dentro di te a causa del male e, dal nulla, la tua vicina ti domanda perchè sei lì che sei il ritratto della salute !!!
Un desiderio insopprimibile di violenza nasce dentro di me e, nel mio intimo, vedo le braccia astrali muoversi verso il collo della sputasentenze e stringerlo in un affettuosissimo abbraccio (si fa per dire...)
Dopo aver espresso la sua competenza in materia medica non paga insiste e inizia a raccontarti dei suoi GRAVI problemi di salute, a cominciare dalla costipazione fissa, rendendoti partecipe di quante volte va in bagno e della consistenza delle sue feci per finire con i problemi di salute del marito il quale, invece, nonostante l'ossigeno come la sottoscritta, ha dei leggeri problemi di respirazione !
Il pover'uomo tossisce rantolando, una tosse frutto di anni di lavoro in una fonderia, tosse che conosco bene perchè l'aveva mio nonno e ce l'ha anche mamma, ma lui la fa apposta per rovinare la giornata alla signora che deve accompagnarlo alle visite. Certo che il pover'uomo ha una totale mancanza di delicatezza...ha lavorato in un ambiente infame che gli ha compromesso la salute, ed ora è pure un peso per la cara mogliettina. A quel punto i miei istinti omicidi stanno per andare fuori controllo quando, per fortuna, ci chiamano alla visita e quindi ci allontaniamo dalla vecchietta petulante e dal rischio di insultarla da parte mia che, in genere, non sono avezza a questa attività, ma se me le fanno girare....partono a elica (parlo delle ovaie, naturalmente!).
Ci vuole pazienza, ma anche quella ha un limite, lasciatemelo dire.
Buona settimana anime felici (almeno spero che lo siate) e scrivetemi, mi fa piacere perchè è il mio solo ed unico legame con il mondo.
Un grande abbraccio virtuale da Gabry.  


MACRO

Etichette

Mostra di più

POST PIU' POPOLARI