SPIRITUALITA'


 

Quando comprenderete ...Quando comprendete la natura transitoria
di tutte le esperienze, e capite che il mondo
non vi può dare nulla che abbia un valore duraturo,
l’arrendersi diventa molto, molto più facile.
(Eckhart Tolle)








L’intelligenza in cui c’è completa sicurezza
Siamo di fronte a un fatto assoluto, non relativo, il fatto assoluto che non esiste sicurezza psicologica in nessuna delle cose che l’uomo ha inventato; possiamo ben vedere che tutte le religioni sono delle invenzioni costruite dal pensiero. Quando vediamo che tutti i nostri tentativi dividono, come accade con tutti i credi, i dogmi, i riti, che costituiscono la sostanza delle religioni, quando vediamo tutto questo con molta chiarezza, non come un’idea, ma come un fatto, allora il fatto stesso rivela la straordinaria qualità di intelligenza nella quale c’è completa, totale sicurezza. - Krishnamurti, The Wholeness of Life, p 166 






"Il giorno del Padre Quando Dio creo' questo universo, Egli rivelo' due
aspetti: il padre o aspetto maschile, e la madre o aspetto femminile.
Chiudete i vostri occhi e visionate l'immenso, illimitato spazio. Voi
divenite sommersi e rapiti - sentite la pura saggezza, null'altro che
saggezza. Quella estensione in quello spazio nascosto, senza limiti, dentro
il quale non c'e' creato, ne' stelle, ne' pianeti - nient'altro che pura
saggezza - sta il padre."

(Paramahansa Yogananda)








« Si accusano le religioni di aver massacrato innumerevoli esseri umani in nome dell’amore di Dio, e purtroppo nessuno lo può negare. Ma è anche vero che ci sono stati atei che, come i credenti, hanno perseguitato altrettanto ferocemente i propri simili. E i cittadini degli Stati sottomessi a regimi politici ostili a qualsiasi forma di spiritualità non sono stati più liberi e neppure più felici.
Non è quindi la religione a essere colpevole, ma gli esseri umani: non cercano di analizzare l’origine e la natura delle proprie convinzioni e dei propri comportamenti, non cercano i metodi per migliorare se stessi, per essere in grado di vivere in pace con gli altri, e allora rovinano tutto ciò che toccano, non solo la religione, ma anche la filosofia, la politica, la scienza, l’arte ecc. Ognuno di questi ambiti diventa quel che gli esseri umani ne fanno. Ecco perché essi devono comprendere che la cosa più importante è cominciare un lavoro su se stessi, affinché i loro pensieri, i loro sentimenti e le loro azioni siano realmente all’altezza delle cause che affermano di servire. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov 








« «Vegliate, perché non sapete né il giorno né l’ora», dice Gesù alla fine della parabola delle cinque vergini sagge e delle cinque vergini folli che attendevano la visita dello Sposo. “Vegliare” qui non significa non dormire; significa rimanere vigili, poiché non si sa in quale momento giungerà l'amato. L'amato, lo sposo mistico, è lo Spirito Santo, e con le nostre preghiere e la nostra vita pura dobbiamo preparare per Lui l’olio prezioso, quella quintessenza che è il suo unico nutrimento. Perché lo Spirito Santo è una fiamma. Una fiamma ha bisogno di essere nutrita, e l’olio è il suo nutrimento. Il fatto che si sia uomo o donna non ha importanza. La vergine saggia di cui parla Gesù è un simbolo dell’anima umana che si prepara a ricevere lo Spirito Santo.
Lo Spirito Santo è lo sposo di luce, e verrà a farci visita solo se avremo abbastanza olio per nutrire la sua fiamma. Ora capite perché è detto che il giorno di Pentecoste i discepoli di Gesù hanno ricevuto lo Spirito Santo sotto forma di fiamme, di lingue di fuoco che ardevano sopra il loro capo: avevano riempito la loro lampada di olio, l'unica sostanza spirituale che possa attirare lo Sposo, lo Spirito divino. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov












MACRO

Etichette

Mostra di più

POST PIU' POPOLARI