BENVENUTI SU

"DISABILI NEL CORPO, ABILI NEL CUORE"

Immagine
Benvenuti a tutti i nuovi amici. Le nostre strade si incrociano, provengono da diverse esperienze, da diversi passati, da diversi presenti e....chissà, forse collaborando oggi, collaboreranno insieme nel futuro.
Ma di questo non ci preoccupiamo, sappiamo che tutto si gioca nell'oggi, perchè è ciò che oggi decidiamo che darà l'impronta al nostro futuro.
Discutiamo di tanti aspetti della vita, alcuni condivisi, altri meno, ma che importa....se non ci fosse un po' di pepe non saremmo reali, ed invece mi piace pensare che siamo persone e non solo nik non meglio identificati.
E' il mondo dei sentimenti, quelli più autentici. Questo blog rappresenta un sentiero, una Via che da tanto tempo percorro, il più delle volte da sola, altre con amici carissimi che il Buon Padre ha posto al mio fianco.
Gli argomenti affrontati sono molteplici, così come molteplici sono le strade che percorriamo ogni giorno. A volte sbagliamo il percorso, ma l'importante è avere …

Archivia

Mostra di più

IMMAGINI CON FRASI


Non c'è bisogno di una religione
che ti dica cosa sia giusto o sbagliato fare.
Se non sai distinguere il bene dal male
non è la religione che ti manca
ma la coscienza.


 
Nel protestare contro una guerra,
possiamo credere di essere una persona pacifica,
un vero rappresentante della pace,
ma questa nostra presunzione non sempre
corrisponde alla realtà. Osservando in profondità
ci accorgiamo che le radici della guerra sono presenti
nel nostro stile di vita privo di consapevolezza.
Se noi non siamo in pace, non possiamo fare niente per la pace.
(Thich Nhat Hanh - "L'unica nostra vera arma è la pace ")




Non ci sono terre pure e terre impure
di per sè la bontà o la malvagità
esistono solo nella nostra mente.
(N. Daishonin) 




 
C'è una rivoluzione che dobbiamo fare se vogliamo
sottrarci all'angoscia, ai conflitti e alle frustrazioni
in cui siamo afferrati.
Questa rivoluzione deve cominciare non con le teorie
e le ideologie, ma con una radicale trasformazione
della nostra mente.
(Tratto da "Di fronte alla vita" J. Krishnamurti)
 




  
Il Buddha ha affermato: “L’illuminazione significa
la fine della sofferenza”.
Questo potrebbe creare confusione se non si comprende
che la sofferenza è causata dall’individuo che crede
di avere il libero arbitrio e d’essere colui che agisce.
I sensi di colpa e i rancori sono le conseguenze ovvie
di una erronea comprensione. Soltanto la piena accettazione
del fatto che non esiste, in nessun caso, un individuo che agisce
potrà rimuovere questo tipo di sofferenza e di ansie.
(“Non piu confusione” Ramesh Balsekar)




  
Due monaci pregano senza sosta, uno è corrucciato,
l’altro sorride. Il primo domanda: – Com’è possibile che io
viva nell’angoscia e tu nella gioia se entrambi preghiamo
per lo stesso numero di ore? L’altro risponde – Perché tu preghi
sempre per chiedere, e io prego solo per ringraziare. 




 
Se dovessi entrare nel tempio
per il solo scopo di chiedere
non riceverai.
E se dovessi entrarci
per umiliarti
non migliorerai;
o persino se dovessi entrarci
per chiedere il bene per gli altri
non sarai ascoltato.
E’ sufficiente che tu entri nel tempio
invisibile.

(Kahlil Gibran - il Profeta )








 
Colui che non sa niente, non ama niente.
Colui che non fa niente, non capisce niente.
Colui che non capisce niente è spregevole.
Ma colui che capisce, ama, vede, osserva ...
La maggiore conoscenza è congiunta
indissolubilmente all'amore ...
Chiunque creda che tutti i frutti  maturino contemporaneamente
come le fragole, non sa nulla dell'uva. 
(Paracelso)
 

 
Prendete la vita con leggerezza,
che leggerezza non è superficialità,
ma planare sulle cose dall’alto,
non avere macigni sul cuore.
(Italo Calvino)
 


 
Il tempo di essere se stessi
è quello di essere felici.
(Andrea Pangos) 





Quando comprendete la natura transitoria
di tutte le esperienze, e capite che il mondo
non vi può dare nulla che abbia un valore duraturo,
l’arrendersi diventa molto, molto più facile.
(Eckhart Tolle)



Quando la natura della mente è compresa non vi è
discorso umano che la possa racchiudere o svelare.
L’Illuminazione non è una cosa da ottenere,
e colui che la raggiunge non dice che sa.
(John Blofeld - La via del potere)



Cosa intendiamo con la parola consapevolezza?
Intendiamo la pura attenzione silenziosa e non giudicante
presente nel momento presente.
E contemplare il corpo e la mente vuol dire osservare
con questa attenzione le sensazioni fisiche, l’avvicendarsi
di attrazione e repulsione nella nostra mente, il succedersi
di emozioni e stati d’animo; vuol dire osservare i pensieri
e le immagini che accompagnano gli stati d’animo.
("Il silenzio tra due onde" - Corrado Pensa)


 
Ogni cosa esistente è impermanente.
Quando si comincia a osservare ciò,
con comprensione profonda e diretta esperienza,
allora ci si mantiene distaccati dalla sofferenza:
questo è il cammino della purificazione.
Dhammapada, XX (277)



Conoscere la via del Buddha è conoscere se stessi
conoscere se stessi è abbandonare se stessi
abbandonare se stessi significa
riconoscersi in tutte le esistenze.
(Dogen Zengji)



Se pensi
che tutto il mondo sia sbagliato,
ricordati che contiene
esseri come te.
(Ghandi )



Io sono nessuno! Tu chi sei?
Sei nessuno anche tu?
Allora siamo in due!
Non dirlo! Potrebbero spargere la voce!
Che grande peso essere qualcuno!
Così volgare - come una rana,
che gracida il suo nome - tutto giugno
ad un pantano in estasi di lei!
Emily Dickinson . (I'm nobody! Who are you?, vv. 1-8; 1992)


 
 



post scorrevoli