BENVENUTI SU

"DISABILI NEL CORPO, ABILI NEL CUORE"

Immagine
Benvenuti a tutti i nuovi amici. Le nostre strade si incrociano, provengono da diverse esperienze, da diversi passati, da diversi presenti e....chissà, forse collaborando oggi, collaboreranno insieme nel futuro.
Ma di questo non ci preoccupiamo, sappiamo che tutto si gioca nell'oggi, perchè è ciò che oggi decidiamo che darà l'impronta al nostro futuro.
Discutiamo di tanti aspetti della vita, alcuni condivisi, altri meno, ma che importa....se non ci fosse un po' di pepe non saremmo reali, ed invece mi piace pensare che siamo persone e non solo nik non meglio identificati.
E' il mondo dei sentimenti, quelli più autentici. Questo blog rappresenta un sentiero, una Via che da tanto tempo percorro, il più delle volte da sola, altre con amici carissimi che il Buon Padre ha posto al mio fianco.
Gli argomenti affrontati sono molteplici, così come molteplici sono le strade che percorriamo ogni giorno. A volte sbagliamo il percorso, ma l'importante è avere …

Archivia

Mostra di più

RIFLESSIONE DI GABRY


Nessun testo alternativo automatico disponibile.





Stiamo attraversando una grave crisi come mai prima d'ora, ma, nonostante tutto, e lo affermo da cittadina, da donna e da disabile malata, quasi sempre abbiamo una grande fortuna, un tesoro immenso ed è la salute. Ci riflettiamo un momento? Se c'è la salute tutto si può affrontare, ma se dipendi totalmente dagli altri, se hai una malattia terribile come il cancro o la SLA, tanto per citare alcune delle più conosciute, ti rendi conto che NULLA vale quanto la tua vita e quella delle persone a te care. 
La diamo per scontata, ma non è così e te ne rendi conto proprio quanto non l'hai più. Andiamo ancora oltre...se abbiamo la salute possiamo trovare un lavoro, qualunque lavoro, ma 3/4 della popolazione mondiale non ha un tetto sulla testa, vive accampata per le strade, non ha SKY, non ha videogiochi per i propri figli, non ha tre televisori in casa, un cellulare (minimo) a persona, compresi i bambini, non ha un frigorifero con dentro almeno il latte e un pezzo di pane, non ha nemmeno i servizi igienici. Vive e muore in strada. E non importa a nessuno. E' un momento terribile quello che stiamo attraversando, ma, nonostante tutto, siamo ancora fortunati. Dobbiamo avere il coraggio di alzare la testa e darci da fare, non basta lamentarsi, occorre rimboccarsi le maniche e lavorare ad una Italia nuova. Come? Iniziamo dal voto.(Quando ci permetteranno di votare...)
Vi abbraccio e vi esorto a resistere, apprezzando quel poco o tanto che si ha, perchè mai nulla è scontato, mai. Tutto può cambiare ad ogni angolo di strada. 
Un grande abbraccio di Luce. 
Gabry

post scorrevoli