BENVENUTI SU

"DISABILI NEL CORPO, ABILI NEL CUORE"

Immagine
Benvenuti a tutti i nuovi amici. Le nostre strade si incrociano, provengono da diverse esperienze, da diversi passati, da diversi presenti e....chissà, forse collaborando oggi, collaboreranno insieme nel futuro.
Ma di questo non ci preoccupiamo, sappiamo che tutto si gioca nell'oggi, perchè è ciò che oggi decidiamo che darà l'impronta al nostro futuro.
Discutiamo di tanti aspetti della vita, alcuni condivisi, altri meno, ma che importa....se non ci fosse un po' di pepe non saremmo reali, ed invece mi piace pensare che siamo persone e non solo nik non meglio identificati.
E' il mondo dei sentimenti, quelli più autentici. Questo blog rappresenta un sentiero, una Via che da tanto tempo percorro, il più delle volte da sola, altre con amici carissimi che il Buon Padre ha posto al mio fianco.
Gli argomenti affrontati sono molteplici, così come molteplici sono le strade che percorriamo ogni giorno. A volte sbagliamo il percorso, ma l'importante è avere …

Archivia

Mostra di più

LUCE E TENEBRE DI GABRY





                                                           LUCE E TENEBRE
 
Ciò a cui ogni essere umano dovrebbe tendere è un cammino verso il proprio auto-perfezionamento, cioè l’educazione che tende alla Conoscenza della Luce, della saggezza.
La Luce ha la sua controparte negativa che sono le Tenebre, specialmente quelle dell’ignoranza, dell’uomo che “crede” di conoscere ed invece ignora e quindi vive
avvolto dalle Tenebre. All’inizio l’impatto con la Luce è devastante, ti abbaglia e la puoi vedere solo riflessa.
Ma è proprio l'essere abbagliati da tanto splendore che provoca, man mano, il riconoscimento delle Tenebre che ti avvolgono, il riconoscere falso ciò che prima reputavi Verità Assoluta, come se man mano calassero le bende dagli occhi; ti rendi conto di aver girato in continuazione dentro una circonferenza, senza mai esserti volto verso il Centro.
Il Sapere sterile, la Conoscenza fine a sé stessa, iniziano a non avere più interesse. La Luce ora la vedi, così come intravedi le Tenebre, o meglio, l’ignoranza è infida, ed a volte ti fa scambiare per Luce ciò che Luce non è, ma un fatto è certo: tutto ciò che studi, che apprendi e che poni in opera è fatto con cuore sincero e volontà ferma, ma man mano che prosegui anche il tuo opposto cresce ed il lavoro di discernimento diventa sempre più impegnativo, però è anche vero che ora possiedi degli strumenti che ti permettono di continuare l'Opera intrapresa, alla tua volontà il servirti di loro per discernere la Luce dalle Tenebre.
L’indolenza, la pigrizia, il non volersi mettere in gioco, sono un ritornare nelle Tenebre.
Una cattedrale gotica “vibra” in risonanza, ed anche la più piccola ed insignificante pietra, la più umile, è indispensabile alla “risonanza armonica”.
Basta una sola pietra che vibra male, e tutta la costruzione ne risente. Ogni pietra deve stare al suo posto, a quello assegnato, qualunque esso sia, e non dispiacersi per questo pensando di meritare un posto più importante. Sul pentagramma le note disposte in modo armonico danno vita ad una musica sublime, ma le stesse note rimescolate e poste non in “ordine” produrranno un suono stridulo, sgradevole, sgraziato.
No, nessuno di noi ascolterebbe coscientemente questo tipo di musica, quindi stiamo sereni nel posto che ci hanno assegnato i costruttori ed ognuno di noi sarà la nota che sublima il tutto. Quando avremo raggiunto una vibrazione o tono diverso, se questo faremo continuando a lavorare con pazienza e continuità, in equilibrio, forse ci sarà assegnato un posto diverso perché allora la vibrazione della nostra nota darà ancora maggiore estasi ed armonia al nostro concerto.
Quando comprenderemo che nessuno di noi è scollegato dal tutto, ma che il tutto è in ognuno di noi, allora la coscienza si ricorderà che il cielo è pieno di stelle e che tutte insieme illuminano la “notte delle Tenebre”.
Tutte insieme, le più piccoline, lontane, le più luminose, vicine, ma la notte è ancora Luce riflessa dalla Luna, e allora là ci ricorderemo che ciò che illumina il tutto è il Sole, attorno a cui orbitano tutti i pianeti, e Lui è il Centro che irradia la Sua Luce.
Ci ricorderemo che tutto ciò che è “fuori” è anche “dentro” ognuno di noi.
Ricorderemo….e man mano che i raggi del “sole” ci irradiano, man mano anche noi diventiamo un “piccolo sole” che espande Luce intorno a sé.
Ed anche la Coscienza si espande, e si espande..nel Tutto.
Gabry Fogli.

post scorrevoli