ALLA FINE DELLA GIORNATA




Anche questo giorno si avvia alla conclusione e lascia  un filo di malinconia.
I notiziari diffondono le solite notizie allarmistiche e  tutto intorno sta crollando:
le certezze che avevamo ora stanno allontanandosi velocemente, si prospetta un futuro sicuramente non roseo, e questo rispecchia ciò che abbiamo dentro, la paura
di perdere tutto, di non avere un posto di lavoro, di perdere la casa, di non avere abbastanza soldi per far fronte a tutte le spese.
Sono paure legittime, tangibili, che in questo momento attanagliano milioni di famiglie, di anziani, di giovani ecc.
Ormai il processo è innescato... la natura si ribella a tutto ciò che l'uomo le ha inferto, nuovi specie di insetti o batteri attaccano le coltivazioni, nuovi virus colpiscono l'essere umano e la medicina è costretta a scendere dallo sgabello su cui si era eretta.
La scienza ha sfidato Dio, spingendosi oltre ogni limite etico con esperimenti genetici, sia sull'uomo che sui regni vegetali e animali.
I militari, con la scusa della difesa, hanno messo a punto con i loro scienziati armi batteriologiche capaci di distruggere l'umanità, scoperto come influire sul tempo e continuano vergognosamente a sterminare vite umane per il controllo del petrolio. Le armi batteriologiche, inoltre, non hanno bisogno di enormi depositi per poter essere utilizzate, una piccola borsa basta per entrare in una stazione o in un aeroporto e infettare tutte le persone presenti che, a loro volta, ne infetteranno milioni di altre diffondendo batteri contro cui siamo impotenti.
La scienza al servizio della morte e non a favore della vita.
Altri uomini praticano il terrorismo contro i loro simili, colpevoli solo di professare una religione diversa e quindi tutti infedeli e tutti da uccidere; bambini armati imbottiti di droga inviati ad ammazzare altre creature inermi. 
Ma la religione, contrariamente a quanto i giornali ci spingono a pensare, è solo il pretesto per imporre il proprio dominio sul mondo.
Nel nome di Dio l'umanità ha commesso le nefandezze più terribili.
E poi, la più sporca di tutte: la violenza sui minori, su neonati, su bambini venduti a ricchi occidentali per essere seviziati, torturati ed uccisi per il loro laido piacere, comprati a famiglie poverissime per pochi soldi e, se sono piccoli e belli, venduti a caro prezzo a coppie benestanti, oppure vanno ad alimentare il fiorente mercato di organi per ricchi occidentali, malati, ma con la possibilità di acquistare la salute.
Nessuno tocchi i bambini.
Quando si uccidono le nuove generazioni si uccide la vita futura, si colpisce lo Spirito e nessun reato è più grave di questo.
Ma in mezzo a tutta questa sporcizia dobbiamo cercare di mantenerci retti, gentili, compassionevoli ed... amare.
Mi hanno sempre detto questo: il Male non si può sconfiggere, non esiste arma in grado di farlo, e chi opera per il Bene non può utilizzare i mezzi a disposizione dell'Avversario.
Esiste una sola arma in grado di arrivare dove non giungono le altre ed i mezzi più sofisticati, è un'arma che il Male non conosce e ne ignora la potenza.
Quest'arma è l'AMORE.
Completamente sconosciuta all'Avversario, eppur tanto temuta perchè lo destabilizza e ne fa crollare le fondamenta.
Non dico che sia facile.
Non lo è. Per nulla.
Ma è l'unica arma a nostra disposizione.
Fino a quando l'Uomo non comprenderà questo, saremo sempre condannati a ricominciare da capo, autodistruggendoci ogni volta che arriveremo all'apice della Società per poi ripartire da zero.
E' dura da comprendere, eppure è semplice.
Semplice, ma non facile.
Pensaci, se vuoi.
Ama. E fai ciò che vuoi.
Non potrai sbagliare se le tue azioni saranno dettate dall'Amore.

Gabry Fogli

MACRO

Etichette

Mostra di più

POST PIU' POPOLARI