BENVENUTI SU

"DISABILI NEL CORPO, ABILI NEL CUORE"

Immagine
Benvenuti a tutti i nuovi amici. Le nostre strade si incrociano, provengono da diverse esperienze, da diversi passati, da diversi presenti e....chissà, forse collaborando oggi, collaboreranno insieme nel futuro.
Ma di questo non ci preoccupiamo, sappiamo che tutto si gioca nell'oggi, perchè è ciò che oggi decidiamo che darà l'impronta al nostro futuro.
Discutiamo di tanti aspetti della vita, alcuni condivisi, altri meno, ma che importa....se non ci fosse un po' di pepe non saremmo reali, ed invece mi piace pensare che siamo persone e non solo nik non meglio identificati.
E' il mondo dei sentimenti, quelli più autentici. Questo blog rappresenta un sentiero, una Via che da tanto tempo percorro, il più delle volte da sola, altre con amici carissimi che il Buon Padre ha posto al mio fianco.
Gli argomenti affrontati sono molteplici, così come molteplici sono le strade che percorriamo ogni giorno. A volte sbagliamo il percorso, ma l'importante è avere …

Archivia

Mostra di più

LE TREDICI MADRI CLAN DELLE ORIGINI





Per tessere la tela della Sorellanza e renderla forte, dobbiamo onorare due leggi della Tradizione Nativa Americana:
– proteggere le donne e
– non fare alcuna mai qualcosa che possa nuocere ai bambini.

Queste sono le leggi non scitte che hanno mantenuto forti per secoli le Tribù delle Americhe. 
Al giorno d’oggi, potremmo tradurre queste due leggi come segue:
 
la Famiglia Planetaria è ristabilita quando le donne possono sentirsi sicure in ogni luogo e in qualunque momento. Quando ciò accade, il nutrimento dei sogni dei Figli della Terra è garantito dalle donne che sono diventate un’estensione di Madre Terra e quindi Madri della Forza Creatrice. Attraverso il nutrimento dato dalle donne guarite, sono assicurati la salute spirituale e il benessere delle successive sette generazioni.
La Sorellanza cresce più forte quando ogni donna guarda ogni altra donna come una parte uguale del tutto. Non c’è spazio per la gerarchia in un cerchio di donne. “Vita, Unità ed Eguaglianza per l’Eternità” sono a fondamento del cerchio armonioso della Sorellanza. 



A ogni donna è richiesto di fare la propria parte sviluppando i suoi doni, i suoi talenti, le sue capacità. A ciascuna donna è riconosciuta l’opera con cui contribuisce al tutto. Ogni donna è giudice di se stessa; la verità delle sue azioni e l’integrità delle sue parole sono il modello che guida attraverso l’esempio. A ogni donna è chiesto di affrontare i limiti, le paure, le sfide che porta dentro e di guarire quella parti di sè per diventare la presonificazione vivente della sua Visione personale.
Quando ogni donna onora il suo Sè, si rende disponibile un’energia più viva, più creativa con cui il Tutto può lavorare per affettuare i cambiamenti nel modo in cui l’umanità reagisce alla vita. Quando le donne non si perdono e non chiedono ad altri che cosa fare e come vivere, si producono grandi cambiamenti nel nostro mondo. Questo non vuol dire non usare le amicizie e i legami della donne, al contrario, il sostegno di ogni altra donna che abbia percorso lo stesso cammino è importantissimo. Questo tipo di sostegno si basa sulla verità ed è trasmesso con delicatezza,  senza proiezioni e giudizi sull’altra. Questo tipo di sostegno è salutare e produttivo, se anche le altre donne creano uno spazio di sicurezza in cui condividere i propri pensieri e offrire alternative in modo rispettoso. La Sorellanza sostiene sempre ogni donna che vuole superare le sfide che le si presentano per crescere.
Tutte le donne che si sono prese cura di un’attività diventando forti nel dare il meglio di sè risiedono già nel Consiglio della Casa della Tartaruga con le Tredici Madri Clan delle Origini. Come queste donne continueranno a sviluppare i propri talenti dipende dal loro desiderio di guardare attraverso l’illusione fumosa del Grande Specchio Fumante. …..
Attraverso il Grande Specchio Fumante possiamo guardare ogni forma di vita del mondo tangibile come un dono, un tratto, un talento che è parte anche di noi. Quando guardiamo oltre le illusioni fumose, possiamo superare esitazioni e limiti, scoprendo che ognuna delle Tredici Madri Clan è parte della persona che siamo. Alcune di quelle abilità non sono pienamente sviluppate, ma sono a nostra disposizione se decidiamo di usarle per crescere.

Canvas by Claudia Tremblay Canadá (de Amos, Quebec)

Un modo in cui possiamo equilibrare il lato maschile e il lato femminile della nostra natura è sviluppare le nostre abilità, esponendoci nel mondo per fare la differenza nella vita di quelli che incontriamo. Attraverso l’esempio, possiamo mostrare agli altri come amare incondizionatamente, al meglio di noi stessi, lasciando cadere il bisogno di controllare o di sminuire, e mostrando compassione.
L’Eredità delle Donne non deve includere le vecchie ferite che hanno messo le donne contro le donne, contro gli uomini, o che hanno portato le donne ad autodistruggersi attraverso il sabotaggio.
Le Tredici Madri Clan delle Origini ci mostrano il modo per uscire da questi sentieri tortuosi. Quando riconosciamo i tratti delle Tredici Originali come doni che possiamo trovare e sviluppare in noi stesse, abbiamo tanti obbiettivi a raggiungere e un sacro lavoro da fare. Quando siamo occupate nel lavoro di diventare la nostra visione personale, non c’è alcun bisogno di restare imbrigliate nel gusto per la tragedia e nelle meschinerie che ci hanno impedito di raggiungere l’armonia umana.



Per raccogliere i doni delle Tredici Madri Clan delle Origini e svilupparli come nostri, dobbiamo guardare ad altre donne come modelli. Non si tratta di mettere su un piedistallo donne che hanno sviluppato un certo dono, perchè anch’esse sono umane e possono cadere da qual piedistallo. Ogni essere umano è perfetto nelle sue imperfezioni e ha il diritto di apprendere attraverso tentaivi ed errori. Ammirando un’altra donna che usa i doni che ha sviluppato, possiamo vedere come gestisce le situazioni della sua vita. Non è detto che noi faremmo nello stesso modo, ma questo ci offre l’alternativa di guardare senza giudicare. Osservando tante donne che possiedono i doni che vogliamo sviluppare in noi stesse, possiamo raccogliere una moltitudine di idee nuove e far nostri altri modi di porsi nei confronti della vita.
Ogni cosa nella vita è nostra maestra e ogni cosa è viva. La scoperta di questa vitalità è l’avventura che la vita ci offre minuto dopo minuto. Il nostro compito principale è essere consapevoli di ogni momento per cogliere le oppurtunità che si presentano.

(tratto da Le Tredici Madri Clan delle Origini – Jamie Sams – edizioni Venexia)

post scorrevoli