PROTEGGERE LA CASA DAI LADRI. CON I TEMPI CHE CORRONO, NON PUOI TRASCURARE NULLA: ALCUNI SUGGERIMENTI UTILI PER STARE PIÙ TRANQUILLI.

Buonasera cari amici, ho trovato un articolo interessante su come difendere la nostra casa dai ladri. E, visti i tempi, penso che possa interessare un po' tutti, specialmente quando ci si assenta da casa per i ponti, come quello prossimo di Pasqua, e le vacanze.
Gabry

Oristano 3 Marzo 2017
Cari amici,
Personalmente so bene cosa significa tornare a casa e trovarla violentata dai ladri. Il malessere che ne deriva non è solo un fatto di natura esclusivamente economica: a qualsiasi valore venale che i ladri sono riusciti a sottrarre, si deve aggiungere un valore ben più
alto: quello affettivo, quello dei ricordi che rappresentavano quanto asportato dai malfattori. Credetemi, per un periodo di tempo non breve dopo un furto-violazione si resta come inebetiti, quasi che quanto è successo sia solo un brutto sogno. Eppure il reato di furto e violazione di abitazioni è una dura realtà che aumenta ogni giorno che passa, considerato il numero crescente dei “senza lavoro”, dei disoccupati sia nostrani che stranieri (migranti), tra i quali si annidano personaggi dalla dubbia moralità.
Tornando al mio caso personale, accaduto poco meno di 3 anni fa, ancora oggi mi tormenta: lo rimugino per vedere se da parte mia ci siano state delle ingenuità, degli errori comportamentali che avrebbero potuto evitarlo; sì, credo che con un po’ più di accortezza sarebbe stato più difficile realizzare l'intrusione e di conseguenza avrei potuto salvare quei preziosi ricordi che fanno parte della nostra esistenza. Si, vi confesso che effettivamente da parte mia ci sono state delle manchevolezze, delle ingenuità che avrei potuto evitare.  Tutti noi, per salvaguardare i nostri beni possiamo (anzi, dobbiamo) mettere in atto delle strategie capaci di scoraggiare i possibili “invasori delle nostre abitazioni, ladri che ci privano della nostra privacy”, dei nostri beni materiali e immateriali.
Ecco, allora, dei piccoli suggerimenti che ritengo possano essere utili a tutti, e che, se non potranno eliminare in toto il rischio, almeno potranno assottigliare la schiera dei furfanti che cercano in continuazione di depredarci. 
Per fronteggiare ad armi pari un possibile ladro, la prima cosa che dobbiamo fare è cercare di “pensare come un ladro”, ovvero provare ad entrare nella sua strategia mentale. Batterlo in furbizia insomma, e di conseguenza diminuire il rischio di essere derubati. Cominciamo subito a vedere cosa possiamo fare.
Per prima cosa è necessario dotarsi di un impianto d’allarme di buon livello, coadiuvato da un sistema di video sorveglianza che può riprendere i possibili invasori della nostra casa, in special modo se abitiamo in una casa singola. Anche l’illuminazione esterna, possibilmente funzionante in automatico anche quando non ci siamo, è un altro deterrente che può scoraggiare.
Altro particolare molto importante è la nostra riservatezza, particolarmente necessaria quando ci assentiamo per andare in vacanza per un periodo più o meno breve; far sapere a tutti, pavoneggiandoci su Facebook o altri social, quando partiamo e dove andiamo è la cosa peggiore che possiamo fare! Al rientro, avremo tutto il tempo per mandare agli amici le foto del nostro soggiorno. I ladri impiegano poco a capire quando noi non siamo in casa: dalla posta che si accumula nella cassetta alle luci che in determinate ore nella casa non si accendono, dalle stecche delle persiane sempre posizionate nello stesso modo al giardino che appare secco e non innaffiato. La cosa migliore sarebbe far aprire, anche solo per qualche ora (sempre in orari diversi) la casa da un amico, che provvederà anche a mettere dentro casa la posta che arriva e ad innaffiare il giardino. 
Sempre riferito a chi ha un giardino, meglio mettere nelle vicinanze del cancello (anche se il cane non c'è) il cartello “attenti al cane”: è un ottimo deterrente; per essere più convincenti si può mettere seminascosta anche una ‘cuccia’ e una ciottola, per far capire ai malintenzionati che il cane potrebbe esserci davvero. Nell’approssimarsi della stagione estiva i ladri, ormai esperti e furbi, fanno dei tentativi di sopralluogo con mille scuse spacciandosi per venditori ambulanti. Il consiglio è di non far entrare mai in casa degli sconosciuti: potrebbero essere interessanti non a vendervi qualcosa ma a visionare la casa e poi svaligiarla. Anche quando si ha bisogno di riparazioni in casa, mai affidarsi ad artigiani senza referenze: utilizzare solo quelli che sono stati segnalati da amici o dalle associazioni di categoria.
A prescindere dall’impianto d’allarme in dotazione (molti ladri esperti sono in grado di disinserire impianti d’allarme anche molto sofisticati), se si abita in una villetta gli accessi dal piano terra vanno rinforzati con porte sicure e anche inferriate: i ladri non hanno mai molto tempo e poi odiano fare rumore eccessivo. In casa inoltre è consigliabile avere una bella cassaforte robusta, evitando di nascondere i preziosi tra la biancheria o nei vari cassetti: è preferibile, con una certa fantasia, utilizzare magari i giocattoli dei ragazzi, infilandoli furbescamente nei vuoti interni.
Infine, se se ne ha la possibilità, installare dei timer collegati all’impianto elettrico: i timer, in orari sempre diversi, accenderanno alcune luci della casa, la radio e la televisione, creando quel movimento dentro casa che aiuta a scoraggiare gli eventuali intrusi. C’è addirittura chi, aiutandosi con l’elettronica, manda in onda (ad orari diversi) delle registrazioni di festicciole di famiglia (con brindisi, risate e quant’altro), cosa che potrebbe dare ad un eventuale ladro la convinzione che la casa sia non solo abitata ma anche piena di gente.
Cari amici, quelli che Vi ho appena suggerito sono solo una parte dei piccoli accorgimenti che possono essere messi in atto! Non saranno certo la “lampada di Aladino”, capace di risolvere tutto, ma potranno almeno scoraggiare una bella fetta di malintenzionati che vogliono saccheggiare la Vostra casa. Io ho imparato purtroppo a mie spese...
Mario


MACRO

Etichette

Mostra di più

POST PIU' POPOLARI