SENTIRSI ED ESSERE VERI





Essere veri significa essere come si è quando siamo da soli e calmi:
«So che sono così, so come mi sento e sto bene in tale situazione.
Non provo conflitti al riguardo. E quando interagisco con qualcuno,

a interagire è la realtà di quel che sono». Di solito la gente non si
sforza di compiere il lavoro interiore se non vuole essere reale, se
non ritiene che essere veri sia una cosa buona, da desiderare o
apprezzare. Vi è qualcosa di prezioso, di non analizzabile,
nell'essere veri in un'interazione. [...]
Ma sarebbe fuorviante voler essere veri per sentirsi soddisfatti, felici o realizzati.
No, vogliamo essere veri perché amiamo davvero essere reali. Adoriamo la realtà, amiamo
sentirla, vederla ed esserla il più possibile. Ma possiamo riconoscere di amare questa qualità
della realtà in sé e per sé, e non ciò che ci procura, solo se sapremo rallentare e riposarci nei
più semplici e preziosi momenti della vita.
Non amiamo il vero perché ci fa stare bene o è bene per noi [...]. Lo amiamo perché sappiamo
che, essendo veri, siamo a casa, indipendentemente dal gusto o dalla sensazione che questo
ci dà. A volte esserlo comporta accettare il dolore o una verità che fa male. Eppure, quando
lo siamo, dentro di noi qualcosa si allinea a un terreno di interiore autenticità. Amiamo
questo stato perché lo sentiamo giusto per la nostra anima, con una sensazione del tipo:
«Ah, eccomi qui, e non c'è altro da fare che essere». [...]


(A. H. Almaas) -

POST PIU' POPOLARI

IMMAGINI DEL BUONGIORNO E DI BUONA SERATA

AFORISMI: CITAZIONI E PENSIERI , E FRASI D'AMORE, DI VITA, DEL CUORE.