BUON 1° MAGGIO CON UN PO' DI AMAREZZA


Onestamente non mi sento di augurarvi un buon Primo Maggio.
Il nostro Paese sta attraversando uno dei momenti più difficili della Sua storia e tante, troppe, sono le famiglie in difficoltà, i nostri giovani senza lavoro e senza prospettive se non quelle di cercare un posto all'estero. Nuovi migranti con laurea nella valigia alla ricerca di un mezzo di sostentamento. Non desidero entrare in sterili polemiche ma, a mio avviso, non vi è nulla da festeggiare. Auguro che le coscienze si sveglino e pretendano ciò che è giusto con tutte le forme di protesta civile, ma mai utilizzando la forza. Gandhi cambiò le cose sedendosi per terra. Se tutta l'Italia incrociasse le gambe (chi può) in strada avremmo milioni di persone che protestano senza muovere un solo dito e senza dar motivo alla violenza. Il futuro è nella Pace, nel rispetto e nell'Onestà di una coscienza pulita, specialmente di chi ci governa.
Gabry.