BENVENUTI SU

"DISABILI NEL CORPO, ABILI NEL CUORE"

Immagine
Benvenuti a tutti i nuovi amici. Le nostre strade si incrociano, provengono da diverse esperienze, da diversi passati, da diversi presenti e....chissà, forse collaborando oggi, collaboreranno insieme nel futuro.
Ma di questo non ci preoccupiamo, sappiamo che tutto si gioca nell'oggi, perchè è ciò che oggi decidiamo che darà l'impronta al nostro futuro.
Discutiamo di tanti aspetti della vita, alcuni condivisi, altri meno, ma che importa....se non ci fosse un po' di pepe non saremmo reali, ed invece mi piace pensare che siamo persone e non solo nik non meglio identificati.
E' il mondo dei sentimenti, quelli più autentici. Questo blog rappresenta un sentiero, una Via che da tanto tempo percorro, il più delle volte da sola, altre con amici carissimi che il Buon Padre ha posto al mio fianco.
Gli argomenti affrontati sono molteplici, così come molteplici sono le strade che percorriamo ogni giorno. A volte sbagliamo il percorso, ma l'importante è avere …

Archivia

Mostra di più

RESILIENZA: LA CHIAVE DI TUTTO - COME SVILPPARE LA RESILIENZA E FRONTEGGIARE OGNI DIFFICOLTà


Da Wikipedia: In psicologia, la resilienza è la capacità di far fronte in maniera positiva agli eventi traumatici, di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà. È la capacità di ricostruirsi restando sensibili alle opportunità positive che la vita offre, senza perdere la propria umanità. Persone resilienti sono coloro che, immerse in circostanze avverse, riescono, nonostante tutto e talvolta contro ogni previsione, a fronteggiare efficacemente le contrarietà, a dare nuovo slancio alla propria esistenza e perfino a raggiungere mete importanti.
In quest'articolo, basandomi come sempre sul mio percorso personale, proverò a darti qualche dritta per seminare nel tuo animo il Seme della Resilienza, affinché si radichi dentro di te e, crescendo e sviluppandosi, ti consenta di godere dei suoi meravigliosi frutti in ogni situazione.

Come hai certamente capito, si tratta di un percorso. E' un po' come se dovessi piantare un albero. E per piantare un albero, vederlo crescere e maturare, hai necessariamente bisogno di alcuni elementi fondamentali:
  1. Il Terreno fertile
  2. Il Seme da piantare nel Terreno
  3. Il Nutrimento da dare al Seme attraverso il Terreno
Sono tre elementi che – per fortuna – abbiamo tutti
  • Del primo ne hai in abbondanza. Anche se vivi al sesto piano di un condominio in centro! Non lo sapevi??? Di terreno ne hai tanto… ed è anche molto – troppo – fertile… credimi
  • Il secondo va definito, scelto… Deve essere un Seme di PRIMA scelta e qualità. Dovrai essere meticoloso nella selezione che farai. E lo sarai…
  • Stesso discorso per il terzo. Selezionare il concime da utilizzare e procurarselo anche quando sembra di non riuscire a trovarlo in giro, è di un'importanza basilare per la buona riuscita. Ebbene, crei continuamente concime (non mi fraintendere… ahahahah )… Non l'avresti mai detto? Beh, potresti far concorrenza a tante grandi industrie in questo campo, soprattutto perché, quello tuo, è dotato di certificazione BIO ed è autoprodotto! (ripeto… non capire male… sento puzza di… fraintendimento )
Oltre tutto ciò, però, c'è un quarto elemento da prendere in considerazione, non meno importante degli altri… ANZI.
  1. Si tratta della Forza che dovrà motivarti per superare i momenti di crisi, quelli in cui violenti temporali si scaglieranno sul Terreno e sul Seme che esso custodisce, quel Seme di cui ti prendi cura amorevolmente, giorno per giorno, e che rischia di perire prima di superare il delicato periodo della sua fase iniziale di crescita, quella che lo porterà a diventare adulto, potente, robusto, solido…
E quando questo accadrà, se cioè l'avrai nutrito nel modo giusto, dotandolo di spalle forti, invincibili, facendolo diventare un Albero Maestoso, nemmeno un uragano potrà danneggiarlo seriamente, perché ogni danno ricevuto sarà un'occasione per potenziarsi ancora di più, perché ogni Particella Universale di cui è composto, sarà dotata di un Cuore Resiliente impossibile da scalfire!
Forte, no?
A volte sembra tutto così fantasioso, utopico… Uno scenario di questo tipo renderebbe veramente la Vita… Suprema! Non credi?
Ebbene, è possibile.
Io ci sto lavorando da un pezzo, e da quando si è ammalato mio padre, sono stato costretto a fare gli straordinari e ho dovuto necessariamente dedicarmi a quel Semino… che in qualche occasione avevo un po' trascurato.
Bene. Ora vediamo i "fantastici 4… elementi" che potranno diventare il tuo "passaporto per una vita serena"… nonostante tutto.

1. Il "Terreno Fertile" – La Mente

Croce e delizia di ogni Essere Umano, è il fertilissimo terreno nel quale innestiamo quotidianamente nuovi semi, nuovi pensieri
Alcuni di essi si sviluppano, altri restano per un po'… e poi svaniscono. Altri ancora, sono lì dai primi anni della nostra vita e hanno messo radici profonde. Alcuni di essi si trovano così in profondità da non potervi accedere consapevolmente… Incredibile.
La Mente va usata con grande attenzione. Attraverso un controllo il più possibile costante, devi pian piano prendere consapevolezza di tutti i processi di pensiero automatici consci, di tutti quei semi che sono cresciuti fino a un certo punto, diventando erbacce, senza svilupparsi ulteriormente e, anzi, arrecando solo problemi di "sovraffollamento"…
Il Terreno Fertile di cui disponi va curato alla stregua del Seme più minuscolo… Se non cominci a prenderti cura della tua Mente e a comprendere – o quantomeno ascoltare – consapevolmente quello che ti dice, essa sarà attaccata da innumerevoli parassiti (oltre a quelli già insinuatisi in lei) e ogni buon proposito, soprattutto se non in linea con ciò che LEI desidera, darà origine a un vano spreco di energia che si concluderà con un nulla di fatto.
Nel momento in cui decidi di piantare il Seme della Resilienza nel Terreno Fertile della tua Mente, devi assicurarti di non esserne schiavo… o, in alternativa, basterà diventare consapevole di esserlo… Perché tutti siamo un po' schiavi della nostra mente, nonostante ripetiamo a noi stessi di avere il pieno controllo…
Dunque… il Terreno ce l'hai. Devi solo rastrellarlo un po', sistemarlo per bene, tirar via qualche erbaccia e prepararlo per accogliere QUEL Seme lì, che tu stesso forgerai attraverso la Forza Creativa, del quale sei e sarai l'Unico Responsabile.

                                                    

2. Il "Seme" – L'Intento Resiliente

Tutto nasce dal Pensiero. Anche noi, con molta probabilità, siamo nati dal Pensiero Creatore di un'Energia Primordiale che ha plasmato la Vita.
Anche la Resilienza nasce da un pensiero. Un pensiero potente, forte, incorruttibile e incrollabile, alimentato da un intento inamovibile. Un pensiero che si sviluppa in modo virale attraverso una sorta di "mitosi-psichica"… Capirai quindi l'importanza del Ceppo Primario.
Sono queste le caratteristiche che dovrà avere il Seme della Resilienza, perché le stesse caratteristiche le avranno i suoi Frutti.
Per piantare il Seme della Resilienza, devi dunque elaborare un Pensiero Definito. Devi DECIDERE di Essere Resiliente, e tale decisione, come detto, passa attraverso la formulazione di un pensiero originario, specifico e delineato, una sorta di patto con te stesso, dal quale ne germoglieranno tanti altri che tu stesso sarai in grado di sviluppare.
Ti faccio un esempio:
Seme della Resilienza – "Da oggi mi impegno solennemente con me stesso a cambiare atteggiamento nei confronti della vita e a guardarla da una prospettiva di crescita ed evoluzione personale e spirituale".
Questo potrebbe andare bene per molti e/o potrebbe rappresentare una base di partenza per una formulazione più personale.
Una volta formulato, definito, delineato, cristallizzato il Seme della Resilienza, dovrai NUTRIRLO.

3. Il "Nutrimento" – Ripetizione, Coerenza nell'Azione e "Sotto-Semi"

Per nutrire il Seme della Resilienza, basterà leggerlo e viverlo emotivamente diverse volte (non meno di 10-15), almeno MATTINO (appena sveglio) e SERA (prima di addormentarti), con assoluta regolarità e con estrema coerenza nell'azione.
Quest'ultimo aspetto è fondamentale: se le tue azioni non sono coerenti con il tenore del Pensiero che stai piantando nella Mente, si creerà un conflitto interiore e subentrerà una terza "entità", il Giudice, che etichetterà tutto come inutile e ti farà perdere energia progressivamente, portandoti nuovamente al punto di partenza… o anche più indietro!!!
Intesi?
Perfetto
Una volta piantato il Seme, occorre farlo germogliare.
Nella pratica questo si traduce col formulare, prima genericamente e poi per ogni ambito della vita, delle affermazioni corrispondenti a Pensieri-Figli del Seme Originario. Un esempio semplificherà tutto
Vediamo:
Stabilito che "Da oggi ti impegnerai solennemente con te stesso a cambiare atteggiamento nei confronti della vita e a guardarla da una prospettiva di crescita ed evoluzione personale e spirituale", andrai a delineare pensieri in linea con quest'affermazione, partendo da una domanda di questo tipo:
Cosa significa, in generale, "Da oggi… ecc ecc…"?
  • Gli unici limiti sono quelli che mi pongo io stesso.
  • Ogni difficoltà è un'occasione per mettermi in gioco e sviluppare/rafforzare le abilità necessarie per superarla.
  • La malattia di una persona a me cara mi darà la possibilità di riversare su di lei il mio amore e di crescere spiritualmente, nonché di sfruttare le mie conoscenze, integrandole, per cercare possibili soluzioni al problema.
  • Benché il mio ego possa sentirsi offeso dalle parole o dalle azioni altrui, so che chi mi offende, in realtà, sta facendo del male solo a se stesso perché io altro non sono che uno dei suoi tanti specchi.
  • Ogni relazione sociale mi insegna qualcosa perché tutti coloro che mi circondano sono specchi di parti di me e mi aiutano a scoprire in cosa posso migliorare.
Potrei arricchire ulteriormente la lista… ma vorrei lo facessi tu, con calma
Una volta creati i Sotto-Semi Generici, puoi andare più nel dettaglio nei singoli campi.
Vediamo un esempio riconducibile all'ambito lavorativo:
Cosa significa "Da oggi… ecc ecc…" in rapporto alle situazioni NEGATIVE che incontro sul LAVORO?
Risposte:
  • Ogni frizione con i colleghi rappresenta un'occasione per migliorare il modo in cui mi relaziono a chi la pensa in modo diverso da me.
  • Il fatto che questo mese le vendite del mio prodotto si siano ridotte mi spinge ad analizzare il mio operato e ad apportare le modifiche necessarie per raggiungere – e migliorare! – il risultato del mese scorso.
  • Anche se il mio capo parla male di me, in realtà il vero problema ce l'ha con se stesso perché io non sono altro che il suo specchio. Il suo atteggiamento è frutto di convinzioni fasulle che, grazie al mio comportamento corretto e professionale, si smonteranno da sole.
Cosa significa "Da oggi… ecc ecc…" in rapporto alle difficoltà RELAZIONALI? E ai problemi di COPPIA? E ai problemi ECONOMICI?
Più vai in profondità, più rafforzi le Radici del Seme originario e di tutti i suoi Figli (Sotto-Semi).
E come per il Seme della Resilienza, anche quelli secondari (solo per ordine) dovranno ricevere lo stesso trattamento:
  • Nutriti e Rafforzati con la ripetizione costante e la coerenza nell'azione;
La (mia) ricetta è questa…
Se la metti in pratica con costanza, dopo un po' di tempo ti troverai con una bella Mente Resiliente che si rafforzerà (e ti rafforzerà!) sempre di più. 


4. La "Forza" di andare avanti…

In questo percorso ti capiterà di fronteggiare innumerevoli difficoltà, a partire dal fisiologico calo dell'energia generata dall'entusiasmo iniziale… Ma è normale. Un Aspirante Resiliente non si ferma di fronte a nulla
La Forza di cui avrai bisogno nei momenti in cui ti capiterà di voler mollare tutto e voler tornare al tuo COMODO modo di pensare consueto, cioè soprattutto all'inizio, quando il Seme non si sarà ancora rafforzato, la troverai in modo naturale, dentro il tuo Cuore.
Ma questo accadrà solo se ti sarai realmente impegnato nella "semina"! Se il Seme della Resilienza sarà stato di qualità, così come i Sotto-Semi che hai scelto di piantare nel Terreno Fertile della tua Mente, anche il Raccolto sarà senz'altro di grande qualità, e i Frutti diventeranno tangibili nella tua vita. In questo modo:
  • Senso di rilassamento generale;
  • Marcata riduzione dello stress;
  • Maggiore lucidità e reattività di fronte alle scelte;
  • Grande forza nell'affrontare le difficoltà;
  • Notevole senso di sicurezza in ogni situazione;
Te lo auguro
E ti saluto…
Un abbraccio!
Anto

FONTE



 

post scorrevoli