LA GUERRA VISTA AI BAMBINI



Cari amiche e cari amici.
Si può dipingere in molti modi il popolo di
Israele e quello palestinese.
Credo che questa poesia sia un modo
delicato, che solo i bambini
hanno per dipingere "la pace"in questo
momento cosi pieno di
>rosso<
Dai "Triangoli azzurri", poesia di una ragazzina
israeliana di tredici anni.
Gabry

Avevo una scatola di colori,
brillanti, decisi e vivi,
avevo una scatola di colori,
alcuni caldi, altri molto freddi.
Ma non avevo il rosso per il sangue dei feriti,
né avevo il nero per il pianto degli orfani,
né avevo il bianco per
le mani e i volti dei morti,
né avevo il giallo per le sabbie
ardenti.
Ma avevo l’arancio per la gioia di vivere,
e il verde per i germogli e i nidi,
e il celeste dei chiari cieli splendidi,
 e il rosa per i sogni e il riposo.
Mi sono seduta e ho dipinto la pace.

Beer Sheba

MACRO

Etichette

Mostra di più

POST PIU' POPOLARI