BENVENUTI SU

"DISABILI NEL CORPO, ABILI NEL CUORE"

Immagine
Benvenuti a tutti i nuovi amici. Le nostre strade si incrociano, provengono da diverse esperienze, da diversi passati, da diversi presenti e....chissà, forse collaborando oggi, collaboreranno insieme nel futuro.
Ma di questo non ci preoccupiamo, sappiamo che tutto si gioca nell'oggi, perchè è ciò che oggi decidiamo che darà l'impronta al nostro futuro.
Discutiamo di tanti aspetti della vita, alcuni condivisi, altri meno, ma che importa....se non ci fosse un po' di pepe non saremmo reali, ed invece mi piace pensare che siamo persone e non solo nik non meglio identificati.
E' il mondo dei sentimenti, quelli più autentici. Questo blog rappresenta un sentiero, una Via che da tanto tempo percorro, il più delle volte da sola, altre con amici carissimi che il Buon Padre ha posto al mio fianco.
Gli argomenti affrontati sono molteplici, così come molteplici sono le strade che percorriamo ogni giorno. A volte sbagliamo il percorso, ma l'importante è avere …

Archivia

Mostra di più

IMMAGINI AFORISMI E CITAZIONI DI PAULO COELHO TRATTE DAL LIBRO "ALEPH"

 Non è quello che hai fatto nella tua vita passata a influenzare il presente, ma è ciò che fai nel presente che redimerà il passato e logicamente cambierà il futuro. (p. 18)




Secondo la tradizione, nell'attimo che precede la morte, ognuno di noi conosce il vero motivo dell'esistenza. È in quel momento che si materializzano l'Inferno e il Paradiso. L'Inferno è guardarsi indietro in quella frazione di secondo e scoprire di aver sprecato l'occasione per rendere degno il miracolo della vita. Il Paradiso è saper affermare in quell'istante: "Ho commesso alcuni errori, ma non sono stato un vigliacco. Ho vissuto appieno la vita e mi sono prodigato in ogni mia azione". 
(p. 31)




 Una vita senza causa è una vita senza effetto. (p. 43)





 Il deja-vu è assai differente da una sorpresa che archiviamo in fretta poiché la giudichiamo insensata. Esso ci mostra che il tempo non passa. È il ritorno ad una situazione già realmente vissuta e che, in quel momento, si ripresenta identica. (p. 49)




 Sono ancora lontano dalla meta, perché non riesco a comprendere ogni particolare. 
Ma quando sarò in grado di capire, la verità mi renderà libero.




 Se dovessi darti un consiglio, ti direi: non lasciarti intimidire dalle opinioni altrui. 
Poiché solo la mediocrità cerca conferme, affronta i rischi e fa' quello che desideri. (p. 94)




 Chi conosce Dio non lo descrive. Chi descrive Dio non lo conosce. (p. 122)




 Vivere è allenarsi. Allenandoci, ci prepariamo per affrontare tutto quello da cui siamo attesi. 
A quel punto, la vita e la morte perdono ogni significato: esistono solo le sfide che accogliamo 
con gioia e superiamo con serenità.




 La routine non riguarda affatto la ripetizione. 
Per raggiungere l'eccellenza in qualsiasi attività nella vita, è necessario ripetersi ed esercitarsi. Esercitarsi e ripetere: apprendere i segreti della tecnica in modo tale che l'azione diventi intuitiva. 
(p. 58)




 Il lato peggiore delle parole è costituito dal fatto che ci danno la sensazione di essere in grado di farci capire e di capire gli altri. Ma, appena voltiamo le spalle e ci ritroviamo faccia a faccia con il nostro destino, scopriamo che non sono sufficienti. Conosco una moltitudine di individui che – a parole – sono degli autentici maestri, ma che si rivelano incapaci di vivere ciò che predicano! 
Inoltre, una cosa è descrivere una situazione, un'altra è sperimentarla. 
Ecco perché ho compreso da tempo che, quando un guerriero insegue il proprio sogno, 
deve ispirarsi a ciò che realmente fa, non a quello che immagina di fare.




 Ecco, ci si vendica della bellezza. Ci si vendica della gioia, delle risate e della speranza. 
In un mondo simile, non c'è posto per sentimenti che rivelano le nostre miserie, 
le nostre frustazioni, la nostra impotenza.




La musica non è una successione di note. 
È il passaggio continuo delle varie note tra il suono e il silenzio.




 Anche se ogni nota scatena un ricordo in ciascuno degli ascoltatori, 
è l'intera melodia a raccontare una storia. (p. 61)




 Ricorda l'Aleph. Ricorda cosa hai sentito in quel momento. 
Spiegazioni e risposte non sono sufficienti. 
Perché ti confonderebbero ancora di più, con quello che è già complesso. 
Semplicemente, perdonami.




 Non so perché dovrei perdonare l'uomo che amo.





 Perdono la ragazza che ero, non perché io voglia diventare una santa, 
ma perché non voglio continuare a fomentare odio. 
Questo odio che logora.




Nella magia – e nella vita – c'è solo il momento presente, L'ORA. 
Non si misura il tempo come si calcola la distanza tra due punti.




Non siamo quello che gli altri desideravano che fossimo. 
Siamo chi abbiamo deciso di essere.



 Non esistono due viaggi uguali che affrontano il medesimo cammino.




Al posto del dispiacere e del risentimento, 
io metto la comprensione e l'intelletto.




 Insieme con la nascita dell'amore sorge il bisogno 
di una risposta per il mistero della vita.




 Le parole sono la vita trasposta sulla carta. 
Ricerca le persone, dunque!




 Un abbraccio vuol dire "tu non sei una minaccia. Non ho paura di starti così vicino. 
Posso rilassarmi, sentirmi a casa. Sono protetto, e qualcuno mi comprende". 
La tradizione dice che quando abbracciamo qualcuno in modo sincero, 
guadagniamo un giorno di vita.




 La memoria serve a proteggerci dal pericolo, a insegnarci a vivere con gli altri, 
a trovare nutrimento, a crescere, a trasmettere alla generazione successiva 
tutto ciò che abbiamo appreso. 
E tuttavia non è la materia principale della vita.




 Sarò in grado di amare al di sopra di ogni delusione. 
A dare anche quando sarò spogliato di tutto. 
Ad asciugare lacrime anche quando starò ancora piangendo. 
A credere anche quando sarò nel dubbio.




 Qualcuno ha detto che le lacrime sono il sangue dell'anima. (p. 84)




Se dovessi darti un consiglio, ti direi: non lasciarti intimidire dalle opinioni altrui. 
Poiché solo la mediocrità cerca conferme, 
affronta i rischi e fa quello che desideri. (p. 94)




 Chi conosce Dio non lo descrive. 
Chi descrive Dio non lo conosce. (p. 122)



Impariamo nel passato, ma non siamo il risultato di quell'apprendimento. 
Soffriamo nel passato, amiamo nel passato, piangiamo e sorridiamo nel passato. 
Ma, nel presente, quelle esperienze sono inutilizzabili. 
Il presente ha le sue sfide, il suo bene e il suo male. 
È sbagliato incolpare o ringraziare il passato per ciò che accade ora. (p. 125)




 Siamo ciò che desideriamo di essere. 
Incolpare gli altri è assai facile. 
 Puoi passare l'intera vita incolpando il mondo, 
ma i tuoi successi o le tue sconfitte dipenderanno 
esclusivamente da te. (p. 126)




 Il perdono deve venire dal profondo della tua anima, 
quell'anima che trasmigra da un corpo all'altro e, 
a mano a mano che viaggia nel tempo inesistente e nello spazio infinito, 
seguita ad apprendere. (p. 164)





 Anche l'assenza di una risposta è una risposta. (p. 222)




Tu sei una parte di me, quella più importante, quella che resta indietro. Non tornerò mai ad essere la donna che ero prima.




 La Samozašcita Bez Oružiya, o "Sambo" – com'è più conosciuta tra i russi –, è l'arte di uccidere rapidamente con le mani, senza che la vittima si renda conto di ciò che sta succedendo. È stata sviluppata nel corso dei secoli, quando i popoli e le tribù dovevano affrontare gli invasori senza l'ausilio delle armi. Venne ampiamente utilizzata dall'apparato sovietico per eliminare gli oppositori senza lasciare traccia. Tentarono di introdurla come disciplina alle olimpiadi del 1980 a Mosca, ma fu scartata perché troppo pericolosa – malgrado gli sforzi dei comunisti per far ammettere nei giochi uno sport che praticavano soltanto loro.
Perfetto. Proprio per questo, solo poche persone conoscono le sue mosse.
(Da "Il vincitore è solo")



"Poiché sa che esistono altre donne, e che le pene si superano, perché soffrire tanto?"
"Non saprei rispondere. Forse perché sono stato abbandonato molte volte. 
Forse perché devo dimostrare a me stesso di cosa sono capace.
Forse perché ho mentito, e non ci sono altre donne – ce n'è soltanto una." 
(Da "Il vincitore è solo")




 Dio ha creato il mondo in sei giorni. Ma che cos'è il mondo? 
È quello che vediamo tu e io? 
Ogni volta che muore un individuo, una parte dell'universo viene distrutta. 
Tutto ciò che quell'essere umano ha sentito, provato, contemplato 
sparisce con lui, proprio come le lacrime si stemperano nella pioggia.
(Da "Il vincitore è solo")




Igor la osserva con tenerezza: quella giovane non sa che fra poco, 
se tutto cospirerà in favore di quella scelta, la sua anima vagherà tra le nuvole, 
libera per sempre da un lavoro idiota che non le permetterà mai di arrivare 
dove i suoi sogni vorrebbero che si trovasse.



Aleph
Edizione Speciale
Voto medio su 9 recensioni: Sufficiente
€ 14

Lettere d'Amore del Profeta
€ 10

La Spia
€ 17

Sulla Sponda del Fiume Piedra mi Sono Seduta e ho Pianto Voto medio su 13 recensioni: Buono
€ 18

Life. Aforismi sulla Vita Voto medio su 5 recensioni: Sufficiente
€ 9.9

Veronika Decide di Morire Voto medio su 28 recensioni: Da non perdere
€ 14

Il Cammino di Santiago Voto medio su 5 recensioni: Buono
€ 18

Henry Drummond - Il Dono Supremo Voto medio su 5 recensioni: Buono
€ 12

Brida Voto medio su 7 recensioni: Buono
€ 14

L'Alchimista Voto medio su 16 recensioni: Da non perdere
€ 24

Manuale del Guerriero della Luce Voto medio su 12 recensioni: Buono
€ 5.9

Il Diavolo e la Signorina Prym
Edizione Speciale
Voto medio su 1 recensioni: Sufficiente
€ 14

Undici Minuti
Edizione speciale
Voto medio su 1 recensioni: Buono
€ 14

Monte Cinque Voto medio su 9 recensioni: Buono
€ 12

Le Valchirie
L'amore è la legge suprema dell'universo
Voto medio su 12 recensioni: Buono
€ 14

Guerriero della Luce Vita di Paulo Coelho Voto medio su 3 recensioni: Sufficiente
€ 22

post scorrevoli