IL PARERE DI OSHO SULL'ESSERE VEGETARIANI.

L'articolo, tratto da un libro di Osho, rappresenta la sua visione, la sua interpretazione personale. Si può essere o non essere d'accordo, è solo un punto di vista. Personalmente non amo gli estremismi, siano essi politici, sociali, spirituali. Ma anche il mio è solo un punto di vista, non pretende di essere verità. Non ci vengono in aiuto nemmeno gli scienziati, anche loro affermano tutto e il contrario di tutto. Ogni fazione troverà teorie che danno loro ragione. Come fare allora? Posso solo esporvi il mio pensiero, che è quello di ascoltare il proprio corpo, non di imporgli qualcosa perchè lo ritiene giusto la mente. Se vi sentite bene e in serenità senza mangiare alcuni alimenti, benissimo. Ma se vi astenete, e ne provate forte il desiderio, a mio modestissimo avviso ascoltatevi. Fidatevi della sapienza delle vostre cellule. Noi "sentiamo" se è un vero bisogno o se è solo "gola".  Impariamo a conoscere gli alimenti, le loro proprietà. Se abbiamo voglia di cioccolato, un pezzo di fondente non può farci male, anzi, ma una tavoletta intera si. E la nutella o le varie bibite gassate non forniscono nutrienti sani, e lo sappiamo benissimo. Assumiamoci la nostra responsabilità, come in tutte le cose della Vita.
Gabry Fogli



L’uomo, per natura, dovrebbe essere vegetariano, perché tutto il suo corpo è fatto per il cibo vegetariano. Persino gli scienziati riconoscono che la struttura generale del corpo umano mostra che l’uomo dovrebbe essere vegetariano.
Ci sono metodi per giudicare se una certa specie di animali è vegetariana o no: dipende dall’intestino, dalla lunghezza dell’intestino. Gli animali non vegetariani hanno un intestino molto corto. Le tigri, i leoni hanno un intestino corto, perché la carne è un cibo predigerito. Per essere digerita non richiede un intestino lungo. Il lavoro della digestione è già stato fatto dall’animale; tu mangi la carne dell’animale che è già digerita, quindi non hai bisogno di un intestino lungo. L’uomo ha uno degli intestini più lunghi; ciò vuol dire che l’uomo è vegetariano. È necessaria una lunga digestione e ci saranno molti prodotti di rifiuto.
Se l’uomo non è vegetariano, se mangia carne, il corpo ne sarà appesantito. In Oriente, tutti i grandi meditatori come Buddha e Mahavira hanno sottolineato questo fatto. Non per una qualche idea di non violenza – questo è un fatto secondario – ma perché, se vuoi veramente entrare in uno stato di meditazione profonda, il corpo dev’essere privo di peso, naturale, deve fluire. Il corpo dev’essere leggero, e in un non vegetariano il corpo è molto pesante.
Osserva cosa accade quando mangi carne: quando uccidi un animale, cosa accade all’animale al momento dell’uccisione? Naturalmente nessuno vuole essere ucciso. La vita desidera la propria continuazione; l’animale non muore di buon grado. Se qualcuno uccide te, non morirai di buon grado. Se un leone ti salta addosso e ti uccide, che accadrà nella tua mente? La stessa cosa accade quando tu uccidi un leone. Profondo dolore, paura, morte, angoscia, rabbia, violenza, tristezza: tutte queste cose accadono nell’animale. In tutto il suo corpo si diffondono la violenza, l’angoscia e un dolore estremo. Il corpo si riempie di tossine, di veleni. Tutte le ghiandole del corpo secernono veleni perché l’animale muore contro la sua volontà. E poi tu mangi la carne; quella carne contiene tutti i veleni che l’animale ha prodotto. La sua intera energia è velenosa, e quei veleni entrano nel tuo corpo.
Inoltre la carne che mangi apparteneva al corpo di un animale e aveva uno scopo specifico. Un tipo particolare di consapevolezza esisteva nel corpo dell’animale. La tua consapevolezza è su un piano più alto di quella dell’animale, ma quando mangi la carne dell’animale il tuo corpo si sposta su un piano più basso, quello dell’animale. Nascerà allora una distanza tra la tua consapevolezza e il tuo corpo, e questo produrrà tensione e ansia.
Dovresti mangiare ciò che è naturale, naturale per te. Frutta, noci, verdure – mangiane quante ne vuoi. Il bello è che non puoi mangiare di queste cose più di quello di cui hai bisogno. Ciò che è naturale ti dà sempre una soddisfazione, perché sazia il corpo, ti riempie. Ti senti soddisfatto. Se una cosa è innaturale non ti dà mai questa sensazione di sazietà. Continua a mangiare gelati: non sentirai mai che ne hai abbastanza. In realtà più ne mangi e più hai voglia di mangiarne. Non è un alimento – sta imbrogliando la mente. Ora non mangi in base ai bisogni del tuo corpo; mangi solo per il sapore. La lingua ha preso il controllo.
Ma non dovrebbe essere così. La lingua non sa nulla del corpo. Essa ha un compito specifico: gustare il cibo. Deve giudicare – e questa è l’unica cosa che deve fare – quale cibo vada bene per il corpo e quale no. È solo un guardiano alla porta, non è il padrone di casa, e se il guardiano diventa il padrone, si creerà una gran confusione.
I pubblicitari sanno benissimo che lingua e naso possono essere ingannati. Non sono i padroni di casa. Forse non sai che nel mondo si fanno molte ricerche sugli alimenti. Queste ricerche dicono che quando chiudi il naso completamente, e tieni gli occhi chiusi, se ti danno da mangiare una cipolla, non ti accorgerai di ciò che mangi. Non potrai distinguere una cipolla da una mela se il naso è del tutto bloccato, perché metà del gusto viene dal naso, e l’altra metà è decisa dalla lingua. Questi due hanno assunto il controllo. Per loro se il gelato è nutriente o no, non è il punto. Il gelato può avere un certo gusto, può contenere delle sostanze chimiche che soddisfano la lingua ma che non sono necessarie per il corpo.
L’uomo è confuso, molto più confuso dei bufali. Non puoi convincere un bufalo a mangiare gelati. Prova!
Un cibo naturale… e quando dico naturale voglio dire quello di cui il tuo corpo ha bisogno. Il bisogno di una tigre è diverso; la tigre dev’essere molto violenta. Se mangi la carne della tigre sarai violento, ma dove potrai esprimere questa violenza? Devi vivere nella società umana, non nella giungla. Quindi sei costretto a reprimere la violenza. E così inizia un circolo vizioso.
Che accade, quando reprimi la violenza? Quando ti senti arrabbiato, violento, viene prodotta una certa energia velenosa, perché quel veleno crea una situazione in cui puoi veramente essere violento e uccidere qualcuno. L’energia si sposta verso le mani, verso i denti. Questi sono le due parti da cui si esprime la violenza negli animali, e l’uomo è parte del regno animale.
Quando sei arrabbiato, l’energia va nelle mani, nei denti, nella mascella, ma tu vivi in una società umana ed essere arrabbiati non è sempre conveniente. Vivi in un mondo civilizzato e non puoi comportarti come un animale. Se ti comporti come un animale, dovrai pagare un prezzo troppo alto – e non sei pronto a pagarlo. Allora cosa fai? Reprimi la rabbia nelle mani, nei denti: sorridi con un sorriso falso, e i denti accumulano rabbia.
Raramente ho visto qualcuno che ha una mascella naturale. Non è naturale – è bloccata, rigida – perché c’è troppa rabbia. Se fai pressione sulla mascella di una persona, la rabbia può essere espressa. Le mani diventano brutte, perdono grazia, flessibilità, perché contengono troppa rabbia repressa. Le persone che hanno lavorato con il massaggio profondo, hanno scoperto che quando tocchi le mani con forza, quando le massaggi, la persona si arrabbia. Non c’è un motivo; stai massaggiando le mani e di colpo la persona inizia a sentirsi arrabbiata. Se schiacci la mascella, succede la stessa cosa. Queste parti contengono rabbia accumulata. Queste sono le impurità del corpo che devono essere eliminate. Se non lo fai, il corpo rimarrà pesante.

Osho
"Cambia Te Stesso e Cambierai il Mondo"


I CONSIGLI DI GABRY

 
Cambia Te Stesso e Cambierai il Mondo Osho Cambia Te Stesso e Cambierai il Mondo

Osho

Compralo su il Giardino dei Libri

I Tarocchi Zen di Osho I Tarocchi Zen di Osho
Il gioco trascendente dello Zen
Osho

Compralo su il Giardino dei Libri

I Libri che Ho Amato I Libri che Ho Amato

Osho

Compralo su il Giardino dei Libri

Le Carte della Trasformazione Le Carte della Trasformazione

Osho

Compralo su il Giardino dei Libri

I Misteri della Vita I Misteri della Vita
Un'introduzione alla visione di Osho - Nuova edizione
Osho

Compralo su il Giardino dei Libri

Vi Parlo di Gesù Osho Vi Parlo di Gesù
Lasciate che i morti seppelliscano i propri morti
Osho

Compralo su il Giardino dei Libri

Lo Specchio del Cuore Osho Lo Specchio del Cuore

Osho

Compralo su il Giardino dei Libri

Crea il Tuo Destino Osho Crea il Tuo Destino
Le intuizioni che cambiano la vita
Osho

Compralo su il Giardino dei Libri

I 99 Semi dell'Universo Osho I 99 Semi dell'Universo

Osho

Compralo su il Giardino dei Libri

Il Libro della Saggezza Il Libro della Saggezza

Osho

Compralo su il Giardino dei Libri

Lo Specchio del Cuore Lo Specchio del Cuore
Unyo Mystica I - Discorsi sul Mistico Sufi Hakim Sanai
Osho

Compralo su il Giardino dei Libri

I Tarocchi nello Spirito dello Zen I Tarocchi nello Spirito dello Zen

Osho

Compralo su il Giardino dei Libri

I Tre Volti dell'Amore I Tre Volti dell'Amore
Dissolversi nell'altro... e oltre!
Osho

Compralo su il Giardino dei Libri

MAPPA

IL GIARDINO DEI LIBRI

Acquista su Il Giardino dei Libri

MACRO

SCOPRILO SUL GIARDINO DEI LIBRI